LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La svolta di Chiamparino "Il Piemonte chiederà più autonomia
Mariachiara Giacosa
10 dicembre 2017 LA REPUBBLICA



Nessun consultazione il presidente ha scelto la "variante soft" della trattativa con il governo

Anche il Piemonte di Sergio Chiamparino vuole più autonomia. Nessuna seduzione referendaria, sull'onda di quanto ha fatto la Lega nord in Lombardia e Veneto, quanto piuttosto l'adozione della " variante soft", nel solco dell'Emilia Romagna, e in linea con quanto annunciato ad esempio dalla Puglia di Michele Emiliano.

Il presidente Chiamparino ci sta pensando, ne ha già parlato con i suoi, in particolare con il suo vicepresidente e uomo dei conti, Aldo Reschigna. Per lanciare la "campagna autonomista" aspetta solo di vedere la versione finale della legge con le dotazioni di bilancio per i prossimi anni. E' un ragionamento che stiamo facendo anche noi, dopo le iniziative referendarie di Veneto e Lombardia . Esperienze che Chiamparino ha detto e ripetuto di non voler replicare. E fino a qualche mese fa, persino la strada scelta dall'emiliano Bonaccini, per Chiamparino era la migliore, ma difficile da praticare per il Piemonte , alla luce della condizione " economica" del Piemonte, appesantito da una mole di debiti che rendono difficile qualsiasi trattativa con il governo.

Ora però, superato il commissariamento del ministero sulla sanità, la tentazione per l'autonomia torna a farsi sentire e potrebbe diventare il piatto su cui giocare l'ultimo scampolo della sua legislatura. Il Piemonte versa allo stato circa 8 miliardi in più di quanto riceve, una cifra analoga al debito che affossa le casse della Regione. E per un centrosinistra in difficoltà, in base ai sondaggi, e alle ultime tornate amministrative, puntare sulla linea autonomista sarebbe un modo per disinnescare almeno un cavallo di battaglia della Lega nord e in generale del centrodestra, in vista delle elezioni regionalei del 2019. Se la proiezione pluriennale delle risorse per il 2018, 2019 e 2020 avrà basi solide - annuncia Chiamparino - anche noi faremo delle riflessioni su una qualche forma di autonomia, maggiore rispetto alle competenze che abbiamo adesso. La strada, secondo il presidente, è quella tracciata dall'articolo 116 della Costituzione, quello che prevede " ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia" da attribuire alle Regioni sulla base di una legge approvata a maggioranza assoluta e un intesa con lo Stato. L'ha già fatto l'Emilia Romagna, che a ottobre ha firmato con il premier una dichiarazione di intenti sull'autonomia, per poter gestire direttamente - e con più risorse - alcune materie strategiche: lavoro e formazione, imprese, ricerca e sviluppo, sanità, governo del territorio e ambiente. E ci sta lavorando anche il governatore della Puglia Emiliano, che ha annunciato, un paio di mesi fa, di essere pronto a chiedere la stessa maggiore autonomia di Lombardia e Veneto perché convinto che la gestione locale sia più efficiente di quella nazionale .

Lo pensa anche Chiamparino, che vorrebbe aprire la trattativa con il governo solo su alcuni temi , quelli in cui l'esperienza o le peculiarità del territorio possono fare la differenza. Un esempio? I beni culturali. Guardiamo al Museo Egizio - chiarisce - siamo passati dal centralismo al ruolo della Fondazione che unisce pubblico e privato e, dopo cinque o sei anni, i risultati positivi sono sotto gli occhi di tutti. E ancora, la formazione professionale. È un settore estremamente connotato dal territorio a cui fa riferimento - spiega Chiamparino - deve tenere conto della specificità del settore produttivo che deve alimentare, la domanda di lavoro che viene dalle aziende locali. Credo che possa essere gestita meglio dalle Regioni che non su basi identiche per tutto il territorio nazionale.

E, mentre scalda i motori sull'autonomia, Chiamparino ridimensiona il rischio che il Verbano possa votare per passare alla Lombardia. Mi sembra una prova di forza del centrodestra, per altro nemmeno unitaria, in vista delle elezioni. Non si può dire che questa Regione abbia trascurato quella zona, basti pensare che sulla materia in cui abbiamo maggiore capacità di spesa, ovvero la sanità, finanziamo quattro grandi progetti su tutta la Regione e uno è il nuovo ospedale a Ornavasso.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news