LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Il Macro entra nel Polo del Contemporaneo: sarà una piazza aperta alla città
Graziella Melania Geraci
www.ilgiornaledellarte.com, 22/12/2017

Il nuovo direttore artistico, l'antropologo Giorgio de Finis, annuncia per ottobre un progetto sperimentale (un museo senza mostre). A gennaio, intanto, i Pink Floyd


Conferenza stampa al veleno il 21 dicembre al Macro per la presentazione ufficiale del nuovo curatore artistico del museo di via Nizza, Giorgio de Finis, ideatore e creatore del Maam, il Museo dellaltro e dellaltrove Metropoliz, ex fabbrica sulla Prenestina occupata da circa 200 persone tra italiani, rumeni, ucraini, marocchini e luogo di sperimentazione artistica con murales, installazioni, foto e dipinti donati da artisti famosi e meno noti.

Il progetto Macro_asilo di Giorgio de Finis, definito direttore squatter, antropologo, artista, curatore indipendente, saggista e personaggio eclettico, è stato raccontato presso il museo disegnato da Odile Decq tra non poche polemiche degli addetti al settore scandalizzati dalla non conformità agli standard abituali.
Alla conferenza stampa cerano Luca Bergamo, il vicesindaco con delega alla Crescita culturale del Comune di Roma (il Macro è comunale), fautore della nomina di de Finis nonché unico politico entrato al Maam, Eleonora Guadagno, presidente della Commissione Cultura, Fabio Merosi, direttore generale dellAzienda Speciale Palaexpo (società che sarà il motore del nascente Polo del Contemporaneo di cui fa parte il Macro: dal prossimo 1 gennaio metterà in connessione il Palazzo delle Esposizioni con, appunto, il Macro e il Mattatoio), Cristiana Collu, direttrice della Galleria Nazionale, Bartolomeo Pietromarchi, direttore del MaXXI e Michelangelo Pistoletto, seduto vicino al de Finis e del cui progetto ha detto: Parlerei di una parola: utopia, che è un non luogo. Nel momento in cui si crea un luogo e si crea un progetto lutopia diventa realtà. Con il Maam cè stato il primo caso di creazione, ora levento si ripete, in un luogo che è del futuro dove mettere larte in connessione con tutti gli ambiti della vita sociale.

Non poche le novità di questa rivoluzione ante litteram: il Macro_asilo avrà una durata di 15 mesi (da ottobre 2018) durante i quali il museo diventerà una piazza aperta alla città, uno spazio comune, non ci saranno mostre, sarà il museo a mostrarsi, afferma de Finis, ospitando gli artisti e i loro studi, una chiamata alle armi aperta a tutti coloro che si autodefiniscono artisti stabilirà la partecipazione collettiva, anzi corale, alle attività, la collezione permanente del museo verrà valorizzata, ci saranno incontri ed eventi ogni giorno e nel fine settimana saranno invitati artisti dallestero. Tutto ciò con un budget di 800mila euro, come quello degli altri anni, specifica Bergamo parlando anche della gratuità dellingresso al Macro_asilo ma anche della volontà di estenderla ad altri musei romani.
Intanto dal 19 gennaio 2018 fino a luglio il Macro presenta la mostra dedicata ai Pink Floyd, in arrivo dal Victoria and Albert di Londra, mentre, aspettando lasilo, i mesi estivi rientreranno nella programmazione dellEstate romana.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news