LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PADOVA - Intellettuali per il ponte San Lorenzo
Luca Preziusi
22 dicembre 2017 IL MATTINO DI PADOVA




Il ponte San Lorenzo giace abbandonato nel degrado da ormai più di quattro anni e per "salvarlo" si muovono anche archeologi, storici e saggisti di fama internazionale. Stimolati dall'ex direttore dei Musei Civici, Girolamo Zampieri, personalità del calibro di Salvatore Settis, Philippe Daverio e Franco Cardini, più un'altra quindicina di intellettuali, hanno firmato una petizione indirizzata al sindaco Sergio Giordani, affinché il ponte romano di piazza Antenore venga recuperato. Non c'è alcuna vena polemica, ma il nostro vuole essere un incoraggiamento per l'amministrazione perché si faccia carico della riqualificazione dell'unico vero monumento dell'epoca romana rimasto a Padova, ha spiegato Zampieri. Io all'epoca avevo un progetto di musealizzare tutta l'area, compresa la tomba di Antenore, che prevedeva anche l'esposizione di imbarcazioni monossili e reperti afferenti all'antico corso del fiume Brenta. Finora non conosciamo i piani di questa giunta. Il tesoro d'arte romana è chiuso dal 2013 e oggi è anche invisibile agli ignari turisti. Parliamo di un gioiello in pieno centro che era stato affidato dall'assessore Andrea Colasio (durante la giunta Zanonato), alla gestione di Legambiente. Gli attivisti avevano costituito il gruppo "Salvalarte" che, oltre a prendersene cura, coordinavano anche le visite. Nel tempo però sono emersi problemi di sicurezza che hanno costretto gradualmente alla chiusura del sottopassaggio tra via San Francesco e piazza Antenore dov'era possibile vedere il vecchio ponte. L'idea dell'assessore all'edilizia monumentale dell'epoca, Luisa Boldrin, di ricoprire con una lastra di vetro la parte di viale dal quale si potevano osservare i resti, non ha avuto successo, tant'è che oggi è piena di condensa e sfregiata dai writers (all'epoca costò circa 20 mila euro).Da qui la raccolta firme, che oltre ai tre già citati ha ottenuto il via libera dagli storici dell'arte Francesco Caglioti, Tomaso Montanari e Giuliano Pisani, e poi ancora Chiara Frugoni, Donato Cioli, Irene Favaretto, Giovanni Gorini, Andrea Saccocci, Jacopo Boneto, Giovanni Leonardi, Guido Rosada, Paolo Liverani, Giovanni Baldissin Molli, Francesco Cozza, Iles Braghetto, Sergio Costa e l'ex sindaco e attuale vicepresidente dell'Opv Paolo Giaretta. Sono tutte persone che stimo e assicuro che è una priorità mia e di questa amministrazione riqualificare il ponte e inserirlo nel ciclo della "Grande Patavium romana", ha assicurato l'assessore alla cultura, Andrea Colasio. Sarà inserito nel bilancio del 2018 ed entro il primo semestre partirà un grande progetto di recupero.




news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news