LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CATANZARO-Al via restauro Scarabattoli e Ecce Homo
Clara Varano
www.ansa.it, 29/12/2017

"Cantiere aperto" per i lavori alle opere in ceroplastica


I quattro Scarabattoli in ceroplastica della Basilica dell'Immacolata e l'Ecce Homo della parrocchia Madonna del Carmine di Catanzaro torneranno al loro antico splendore. E' stato inaugurato, infatti, il tanto atteso intervento di restauro, che durerà alcuni mesi, delle cinque opere.
Si tratta dell'Adorazione dei Magi, Natività, Allegoria del tempo e La deposizione, di Caterina De Julianis, suora e artista partenopea, plasticatrice di figure in cera policroma vissuta a cavallo tra i secoli XVII e XVIII, e dell'Ecce Homo, sempre in cera, del XVII secolo, del quale però risulta sconosciuto l'autore.
"Sono opere - ha spiegato don Massimo Cardamone, incaricato diocesano per i Beni Culturali - che purtroppo erano nascoste. I quattro Scarabattoli dell'Immacolata erano in alto e non si poteva ammirare la loro bellezza. l'Ecce Homo che era completamente distrutto, in brandelli, invece, non poteva essere esposto. Il significato di questo recupero è innanzitutto riappropriarci della nostra fede e di un patrimonio artistico, culturale e devozionale che è presente nelle nostre chiese e che a volte soltanto l'abitudine ci fa passare davanti a opere stupende e che il tempo invece ha preservato. Proprio per coinvolgere il più possibile le persone si è pensato di fare questo laboratorio aperto perché chiunque passando potrà vedere come si sta lavorando e si procede in questo restauro della ceroplastica".
Il restauro, promosso dall'Ufficio Diocesano per i beni Culturali dell'Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, è finanziato, come hanno spiegato Gloria Samà e Venturino Lazzaro, dalla Delegazione Fai di Catanzaro e dal Circolo di Cultura Augusto Placanica, che hanno raccolto la somma necessaria coinvolgendo i loro soci, ma anche privati cittadini, e vede attivamente coinvolte il Sant'Anna Hospital di Catanzaro, che ha messo a disposizione gratuitamente i suoi laboratori per effettuare alcune indagini diagnostiche, e l'associazione Concentrica, che ha contribuito ad affrancare dall'oblio le splendide ceroplastiche.
"La nostra Calabria - ha sostenuto Giuseppe Mantella che si occuperà del restauro - può rinascere grazie ai nostri beni culturali, per questo ho voluto che il primo in Calabria su ceroplastiche avvenisse solo dopo aver effettuato degli studi tecnici radiografici. Il restauro, in questo modo, potrà essere inserito interamente in una guida e fare da progetto pilota a futuri restauri di manufatti simili a quelli di cui ci occuperemo noi".
Prima di iniziare l'intervento conservativo, che riguarderà anche le tele sullo sfondo e le cornici per le opere di Caterina De Julianis, sia sugli scarabattoli che sull'Ecce Homo, nei mesi scorsi sono state effettuate sofisticate indagini diagnostiche come radiografie e tac, per comprendere completamente la materia e ispezionare cosa si celasse sotto gli strati di cera. "Abbiamo anche cercato di capire - ha detto Gregorio Odoardi - se ci fosse presenza di radioattività, perché come sappiamo in passato per realizzare i colori venivano triturate le pietre che spesso potevano contenerne traccia a causa del Radon".
Le operazioni di restauro, autorizzate dalla Soprintendenza competente, verranno eseguite in regime di "cantiere aperto", permettendo alla cittadinanza di seguirne l'andamento. Sarà possibile visitare il cantiere, allestito nei locali del palazzo arcivescovile, dal 9 gennaio, tutti i giorni dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13; il venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. (ANSA).



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news