LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Italia: quarto Paese europeo a livello culturale
www.arezzonotizie.it, 04/01/2018

LItalia è un Paese bello, ricco di storia e cultura, che attrae ogni anno milioni di turisti per il mare, gli splendidi paesaggi di montagna e le stupende città darte.

Ma nasce una curiosità: in rapporto agli altri Paesi europei, è possibile capire il livello di cultura della nostra bella Italia rispetto a degni concorrenti come la Germania, la Francia e il Regno Unito?

Shopalike ha realizzato uninfografica,che consiste in una mappa sullimport export culturale, dalla quale si evincono dati interessanti sul livello culturale dei Paesi Europei in modo da poter confrontare i dati tra di loro ed ottenere una risposta alla domanda alquanto curiosa: Quanto è culturale il tuo Paese?

Per livello di cultura di un Paese si intende la differenza tra prodotti culturali esportati ed importati; più sarà positivo il valore tanto maggiore sarà il livello di cultura del nostro Paese.

Per beni culturali si intendono tutti quei beni materiali trasportabili che sono lespressione della creatività artistica o che trasmettono valori artistici e simbolici di un Paese. Sono rappresentati da: opere darte, libri, beni di antichità superiore a 100 anni, prodotti audiovisivi come CD audio, giochi e pellicole cinematografiche, giornali, prodotti tessili come arazzi e ricami preziosi, strumenti musicali, fotografie e mappe.

LItalia e la cultura

In un recente studio condotto da Eurostat sono stati raccolti i dati in termini di esportazione e di importazione di tali categorie di beni per ogni Paese europeo. Dalla mappa, le cui percentuali di import-export, sono state divise per categorie di beni risulta che, lItalia si piazza quarta per quanto riguarda la differenza tra prodotti esportati ed importati con un dato di 419 mln di euro, risultando unesportazione pari a 1773 mln di euro, e unimportazione pari a 1354 mln di euro.

Limport-export italiano

I prodotti principalmente esportati sono: prodotti tessili culturali (arazzi e ricami) con una percentuale del 24,9%, seguiti da opere darte con il 23,5%, oltre a libri con il 21,9%.

Invece, i prodotti maggiormente importati sono sempre prodotti tessili culturali con una percentuale praticamente pari a quella delle esportazioni (25,1%), seguiti da film e giochi con un valore del 20,2%.

Il nostro Paese è, in definitiva, il settimo Paese Europeo in termini di esportazione di beni culturali e sesto in termini di importazione, trovandosi per differenza al quarto posto nella classifica continentale, preceduto dal Regno Unito, che fa da padrone grazie alla elevata esportazione di opere darte con lo sviluppo delle case dasta, che hanno da sempre contraddistinto leconomia di questo Paese. Anche la Germania e la Polonia si posizionano davanti allItalia, questo è principalmente dovuto allesportazione di libri (25,4%) per quanto riguarda la Germania, e prodotti audiovisivi (26,3%) e libri (34,7%) da parte della Polonia.

Il posto vantato dallItalia nella classifica europea è davvero importante considerato il fatto che molti altri Paesi europei presentano un bilancio negativo. Paesi come Francia, Olanda e Filandia, pur essendo ricchi di storia importano più prodotti culturali rispetto ai prodotti esportati, recependo la cultura dei Paesi vicini.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news