LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma-Furto al Fondo Palma Bucarelli Spariti migliaia di libri darte del 900
Corriere della Sera-Roma, 05/01/2018

Tutto nasce da La cucina macrobiotica zen. Testo originale della Sugar editore, Milano 1970. Da questo volumetto che, negli anni delle grandi ideologie, prometteva la rivoluzione anche in cucina, si sviluppa linchiesta sul Fondo Palma Bucarelli dellAccademia di san Luca: migliaia di libri appartenuti alla famosa direttrice della Galleria Nazionale dArte Moderna (1942-1975), amica di Giulio Carlo Argan e storica promotrice di eventi dibattuti e apprezzati.

Destinato alla distruzione e salvato dagli scrupoli di un custode, quel libro è divenuto il punto di partenza delle indagini. Gli scrupoli, appunto, hanno spinto Mario DElpidio, dipendente dellAccademia di San Luca, titolare del fondo, a rivolgersi ai carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio artistico. Il volume, contrassegnato, fa parte di quel patrimonio di opere dinestimabile valore donate allAccademia di San Luca dalla stessa Bucarelli (accademica a sua volta). Parte la caccia ad altri testi con lo stesso timbro. Gli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Laura Condemi, scoprono così che quel fondo è stato smembrato. Trovano un libro qui, uno là. Raccolgono la denuncia di alcuni borsisti che affermano di aver visto opere sepolte nella sporcizia, fra acari e umidità. Mentre altre risultano introvabili, scomparse dincanto.

Sipotizza uno sciagurato epilogo. Il fondo, dicono gli investigatori forse di natura pubblica, forse privata: questo è ancora da accertare doveva essere custodito dai vertici dellAccademia di San Luca che invece se ne sono appropriati come fosse roba loro e lo hanno destinato, seconda i casi e i momenti, alle loro biblioteche personali oppure alla distruzione (un modo per saltare a piè pari il lavoro di catalogazione). Con i testi anni Settanta che invitano a scoprire nuovi mondi gastronomici cè altro, inclusa parte della biblioteca appartenuta al marito della Bucarelli, Il dandy Paolo Monelli, storico inviato de La Stampa e del Corriere della Sera. Edizioni introvabili di storia e critica darte, libri con illustrazioni originali, opere prime di autori importanti. Un patrimonio ricchissimo.

Lipotesi al vaglio degli investigatori è che si tratti di un caso di appropriazione indebita ma, se si scoprisse che il fondo della Bucarelli ha natura pubblica, potrebbe scattare laccusa più grave di peculato. Per chi? Innanzitutto tutto per lex segretario dellAccademia, Giorgio Ciucci. Linchiesta è uno stralcio dellaltra che ha riguardato i beni di San Luca e che ha travolto i vertici dellistituzione e primo fra tutti lo stesso ex segretario. In casa della nipote i carabinieri avevano ritrovato opere grafiche di enorme valore appartenenti alla biblioteca accademica. Il metodo era stato replicato per anni.

Sempre riguardo al primo filone, i magistrati stanno ascoltando gli indagati. Dalle verifiche era emersa anche la responsabilità di soprintendente alla Galleria accademica (Angela Cipriani) e direttore della Biblioteca Sarti (Fabrizio Ambrosi De Magistris) che, con Ciucci, rivestendo la qualità di incaricati di pubblico servizio, avendo in ragione del proprio ufficio il permesso e comunque la disponibilità di beni mobili di natura storico artistica e libraria, se ne appropriavano. Fra i volumi sottratti anche edizioni pregiate de I miserabili, dei disegni di Frank Lloyd Wright o del dizionario inglese Hazon. Rintracciata su una bancarella a Porta Portese una copia rara de La figlia di Iorio di Gabriele DAnnunzio. Era stata venduta allambulante Ivan Hristov a venti euro.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news