LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matrimonio alla Reggia, ecco la foto choc. A cavalcioni sul leone per mettere i fiori
Angelo Agrippa
Corriere del Mezzogiorno - Campania 7/1/2018

Limmagine diffusa dalla deputata pd Sgambato: Daccordo raccogliere soldi ma occorre misura

NAPOLI. Un addetto allallestimento per la festa nuziale che sale su uno dei due leoni di marmo dello scalone della Reggia per sistemare un bouquet di fiori. La foto fa il giro del web.

E a pubblicarla è la deputata Camilla Sgambato del Pd: Laicamente e senza pregiudizio alcuno. Lo giuro esordisce Sgambato Mi sembrava buona lidea di risorse economiche per il sito, derivanti da una festa che comunque sarebbe avvenuta in orario di chiusura e in sale dove negli anni già ci sono state cene e feste varie. E poi sono tutti daccordo. Arrivano soldi. Queste feste si fanno di routine e si fanno allestero. Servono a valorizzare i nostri beni culturali. Perfetto. Poi, però, nel vedere le foto, ho cominciato ad avere qualche dubbio. E via giù con tre considerazioni di merito. Per la parlamentare casertana forse sarebbe stato meglio risparmiare alla Reggia questo ruolo di testimonial nel mondo del kitsch senza ritegno, del lusso sbattuto in faccia al mondo, senza limiti, senza un minimo di sobrietà e di eleganza. Perché la bellezza e la cultura hanno un valore profondamente etico e democratico. E non può passare il messaggio che cè chi può e chi non può. E poi? Non avrei voluto mai vedere la foto dellallestitore che sale sui leoni dello scalone. Come faremo a dire ai bambini che non si fa? Anche questa foto farà il giro del mondo e dubito faremo bella figura. Terza riflessione critica: Assisteremo negli anni al fallimento di tutti quegli imprenditori che hanno investito in location importanti per cerimonie e che danno lavoro a migliaia di persone, se dora in avanti tutti vorranno sposarsi o celebrare i diciotto anni o perché no? La prima comunione nei musei, alla Reggia, a San Leucio, a Carditello e negli altri siti darte? Ci avete pensato? Se questo è il prezzo da pagare per avere un po di soldi in più per i nostri beni culturali, non so se davvero ne valga la pena.

Al di là del moralismo, la Reggia cè, il budget statale non assicura più la dotazione sufficiente per manutenere i monumenti e qualcosa bisogna pure inventarsi senza per questo gridare allo scandalo per la profanazione del tempio ma nel rispetto rigoroso della salvaguardia dei beni culturali e della prioritaria fruizione pubblica. Piuttosto, nessuno si scandalizza che i dipendenti del Mibact in servizio laltra sera per coprire i turni straordinari di vigilanza, diurni e notturni, sia nei giorni di allestimento che in occasione della cerimonia nuziale, siano stati pagati (come anticipato ieri dal Corriere del Mezzogiorno : 35 euro lora fino alle 20 e 50 euro lora fino alle 4 del mattino, quando è terminata la festa) dalla società che ha gestito levento, e non certo dal ministero. E la domanda più ovvia da porsi sarebbe stata: ma come fa un addetto alla sorveglianza della Reggia di Caserta a redarguire lorganizzatore che commette un abuso se è dallo stesso imprenditore che riceve il compenso per lo straordinario? È qui il vero cortocircuito al quale occorrerebbe porre riparo al più presto. Il direttore della Reggia, Mauro Felicori, irritato dalle polemiche, ha commentato: Fin da bambino, e ancora oggi, quando vedo una chiesa aperta, entro e mi godo il silenzio e la bellezza di questi spazi alti, da quando vivo al Sud trovo spesso le chiese piene di fiori preparati per una cerimonia, e mi esaltano i profumi, i colori, lattesa che già si percepisce di una gioia collettiva; ecco perché ho autorizzato linfiorata dello Scalone in occasione del recente matrimonio, ho pensato che non dispiacesse ai visitatori, anzi; per il resto la festa non si è svolta negli appartamenti museali, ma negli spazi destinati agli eventi, come tanti altri congressi che nessuno ha notato. Detto questo, il complesso vanvitelliano ha tagliato un altro traguardo, oltre quello delle polemiche che hanno accompagnato la festa di matrimonio della ad di Frankie Morello, Angela Ammaturo: nel 2017 sono stati emessi 837.848 tagliandi dalla biglietteria di Palazzo Reale, il 23% in più del 2016. Con lincremento dei visitatori sono aumentati anche gli incassi: nel 2017 gli introiti sono stati pari ad oltre 5 milioni di euro.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news