LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fabbriche, ex conventi, hotel. I gioielli lombardi in vendita
Riccardo Rosa
Corriere della Sera - Milano 9/1/2018

Entra nel vivo il bando Attract. Segnale che qui si può investire

La Lombardia mette in vetrina i sui gioielli dimenticati: quasi tre milioni di metri quadrati di aree industriali dismesse, terreni e immobili molti dei quali di grande valenza storica e architettonica. La scorsa estate Regione Lombardia aveva presentato il bando Attract pensato proprio per attirare capitali, anche stranieri, e favorire la trasformazione in nuovi ambiti produttivi o residenziali di alcuni dei principali siti abbandonati del territorio. A distanza di sei mesi, loperazione sta entrando nella fase operativa vera e propria grazie a due passaggi compiuti a cavallo fra 2017 e 2018. Primo: la firma coi Comuni coinvolti nelliniziativa di un accordo mirato alla semplificazione degli iter di riqualificazione. Secondo: un incontro a Roma fra lassessore regionale allo Sviluppo economico, Mauro Parolini, e il sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, grazie al quale il ministero dovrebbe impegnarsi per promuovere liniziativa sui mercati internazionali.

Il nostro obiettivo spiega lassessore è fare in modo che il bando si tramuti in una vera opportunità di sviluppo economico ed occupazionale in tutta la Lombardia e in particolare per quelle aree che hanno subito maggiormente gli effetti della crisi. Vogliamo che diventi un chiaro segnale agli imprenditori per affermare che la Lombardia è il luogo ideale dove investire. I Comuni che hanno partecipato al bando sono 57 per un totale di 134 aree abbandonate, sia pubbliche che private. La Provincia con il numero più alto di siti è Mantova: 39 aree in totale per un ammontare complessivo di quasi mezzo milione di metri quadrati cha aspettano di essere riqualificati. La Provincia col numero più esiguo è invece quella di Lecco, che ne vanta solo uno nel Comune di Bellano, vale a dire lantico cotonificio Cantoni realizzato nel 1.870, luogo fra laltro sovente citato nei romanzi dello scrittore Andrea Vitali.

Ma il vecchio cotonificio lariano non è lunico sito di interesse storico-architettonico sul quale Regione Lombardia punta per suscitare lattenzione degli investitori interessati a realizzare nuove comparti produttivi o nuove abitazioni allinterno di realtà che hanno fatto la storia del territorio. Il lungo elenco del bando comprende anche altri siti come lex convento benedettino di Goito, lex caserma Zanardi di Voghera, il vecchio magazzino del cotone di Rho o lex chiostro Maj di Clusone. Oppure, a San Pellegrino Terme il complesso monumentale Grand Hotel e lex albergo Vetta. Aree abbandonate di grande valore spiega lassessore , che meritano di essere recuperate nel pieno rispetto dei vincoli della Sovrintendenza e destinate ad altri usi e scopi. Il senso del bando è di favorire un cambiamento culturale e di creare un nuovo ecosistema amico dellimpresa, una rete di accoglienza dove la pubblica amministrazione non è vista come un ostacolo alliniziativa imprenditoriale, ma come un fattore di efficienza in grado di facilitarla accompagnandola attraverso un cammino condiviso.

Un passo iniziale è stato compiuto poco prima di Natale con la sigla fra la Regione e i Comuni coinvolti di un accordo mirato appunto alla semplificazione normativa delle procedure legate allattuazione dei piani di riqualificazione. Il Pirellone ha anche stanziato poco meno di dieci milioni di euro per il finanziamento delle proposte e ha erogato alle amministrazioni i fondi concordati: massimo 100 mila euro per ogni progetto. La svolta, tuttavia, è arrivata pochi giorni fa con lincontro a Roma fra Parolini e Scalfarotto durante il quale è stato presentato il progetto e il ministero si è detto interessato a sostenerlo.

Regione Lombardia, assieme al sistema delle Camere di Commercio della Lombardia, aveva già messo in conto di impegnarsi in prima persona per sostenere la promozione delliniziativa sui mercati nazionali e internazionali al fine di attirare investitori. Linteresse del ministero per lo Sviluppo economico, che potrebbe persino trasformare il bando Attract in una sorta di modello di sviluppo nazionale, sarebbe in grado di assicurare quel salto di qualità necessario a uscire dalla fase burocratica ed entrare in quella operativa con i primi piani operativi delle riqualificazioni previste .



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news