LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. Appalto musei? Tutti contenti
Gabriele Ferraris
Corriere della Sera - Torino 9/1/2018

Massì, tutto è bene ciò che finisce bene, e sono contentone di scrivere che stavolta lorsignori hanno fatto la cosa giusta. A quanto pare si è risolta nel migliore dei modi la vicenda dellappalto per i servizi di alcuni musei cittadini.

Vi ricordo comera andata: in primavera sera scoperto che la giunta del cambiamento intendeva cambiare la procedura in vigore da diciassette anni dellappalto unico e gestito dal Comune per gli addetti alla pulizia, custodia e biglietteria dei musei Lombroso, Anatomia, Risorgimento, Montagna e Resistenza. Secondo il progetto degli Appendinos boys&girls, dora in poi ciascun museo si sarebbe fatto il proprio appalto da solo, in ordine sparso.

La prospettiva aveva allarmato sindacati e lavoratori che prevedevano rischi per loccupazione e gli stipendi (già risicati), e facevano anche notare che lipotesi di scorporare gli appalti e non procedere più con lappalto unico genera inferiori economie di scala, ad esempio per le sostituzioni delle assenze, attività che attualmente viene regolata con il personale che opera a scavalco tra i diversi musei. La prode Leon li aveva rassicurati, ma loro non si sentivano per nulla più sicuri, e continuavano a protestare e a piantare scioperi. Intanto le consigliere Artesio, Foglietta e Canalis presentavano una mozione chiedendo di recedere dallinsano proposito. La mozione è del 27 marzo scorso, non è mai stata votata in aula ed è stata discussa in Commissione solo ieri mattina. Di quel securo il fulmine tenea dietro al baleno, insomma.

Nel frattempo, però, qualcosa è cambiato. Ma una volta tanto in positivo. Lappalto non si è fatto entro lautunno, come aveva assicurato Leon; in compenso lorsignori si sono resi conto della minchiata e sono tornati sui loro passi. Sicché ieri una raggiante Francesca Leon ha raccolto il plauso di maggioranza e opposizione annunciando in Commissione che ci sarà un unico capitolato dappalto per tutti i musei, sarà gestito direttamente dal Comune, garantirà i posti di lavoro attuali senza ridurre i salari, durerà tre anni rinnovabili per altri tre, e non sarà basato sul funesto massimo ribasso bensì sul principio dellofferta economicamente più vantaggiosa, il che significa che nella valutazione la qualità del servizio conterà più del prezzo stracciato. Come prima ma ancor meglio di prima, mi dicono.

Alla fine sembrano tutti contenti: i lavoratori che hanno la faccia di chi lha scampata bella; lopposizione che ha ottenuto ciò che chiedeva nella sua mozione; la maggioranza che ha fatto la cosa giusta senza esser costretta ad approvare in aula una mozione dellopposizione. Così lintero cucuzzaro se ne torna a casa in letizia, senza gné gné e senza rinfaccini.

E per il 2018 abbiamo esaurito i miracoli.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news