LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Greve, dietrofront sul maxi dehors. È irregolare, verrà demolito
Ivana Zuliani
Corriere Fiorentino 9/1/2018

Giù la veranda stile Firenze di piazza Matteotti. E il Comune cambia le regole

Greve in Chianti. È durato poco più di un anno. Il dehors stile Firenze" costruito dal Caffè Le Logge di piazza Matteotti verrà smantellato: gli operai da ieri sono al lavoro per rimuoverlo, dopo lordinanza di demolizione emessa dal sindaco Paolo Sottani.

La veranda, costruita a dicembre 2016 dai proprietari del bar per dare un servizio in più ai clienti, aveva suscitato subito polemiche (e anche qualche esposto) tra gli abitanti di Greve, per la mole troppo impattante che nascondeva alla vista gli archi dei loggiati, caratteristica della storica piazza. La struttura aveva avuto i permessi necessari, ma da controlli effettuati dagli uffici del Comune è risultato che le autorizzazioni erano state ottenute su un progetto non conforme a quello realizzato, come spiega il primo cittadino. In particolare dimensioni e copertura effettivi sarebbero diversi rispetto a quelli del progetto presentato e approvato.

Così per il primo dehors di piazza Matteotti, costato ai proprietari del caffè parecchi soldi, è scattata la demolizione. Metteremo gli ombrelloni, come avevamo prima spiegano rassegnati al Caffè. I titolari hanno fatto ricorso al Tar, ma qualunque sia la sentenza la veranda non verrà ricostruita: nel frattempo infatti il Comune dopo il polverone sollevato dal dehors ha approvato il nuovo Regolamento per linstallazione di strutture esterne per il ristoro allaperto concordato con la Sovrintendenza, entrato in vigore in fase transitoria prima di Natale, con regole ferree e uniformi per tutti. Nel centro storico sono ammessi solo pedane rimovibili alte al massimo 30 centimetri, sedie e tavolini devono essere in ferro, legno naturale o resina con linee e forme semplici e tradizionali, eventuali ombrelloni (fuori dai porticati) devono essere in stoffa antimuffa e impermeabile color corda con scritte marroni, larea può essere circondato da ringhiere metalliche in precise gradazioni di grigio, paratie in vetro trasparente senza iscrizioni o siepi non più alte però di 1,50 metri, per non coprire la vista dei loggiati spiega Sottani.

Avevamo già in programma di regolamentare la piazza ma il problema è venuto fuori con il dehors e gli esposti sul vincolo monumentale. Così abbiamo fatto un specifico regolamento sulle strutture esterno, sulla stessa logica di Firenze, aggiunge il sindaco. Ma con regole che in certi casi sono ancora più rigide di quelle del capoluogo toscano: i dehors di piazza Matteotti a Greve saranno, infatti, addirittura più semplici di quelli di piazza della Repubblica a Firenze.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news