LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La perizia conferma: Quei Modì sono falsi
Simone Innocenti
Corriere Fiorentino 10/1/2018

La procura di Genova dà ragione al collezionista Carlo Pepi che denunciò la truffa

Il collezionista toscano Carlo Pepi aveva ragione: Quei Modigliani non sono Modigliani. La pensa così anche la Procura di Genova che ha depositato i risultati della perizia depositata in tribunale sui quadri dellartista livornese esposti nel marzo scorso a Palazzo Ducale e sequestrati dopo la denuncia di Pepi.

Il perito Isabella Quattrocnella sua relazione ha scritto che le tele esaminate sono state grossolanamente falsificate sia nel tratto che nel pigmento. Le cornici sono provenienti da paesi dellest europeo e dagli Stati Uniti, per nulla ricollegabile né come contesto né come periodo storico a Modigliani.

Rimane solo un vero Modigliani, che è uno dei disegni sequestrati dai carabinieri. Allepoca furono tre gli indagati: il curatore della mostra Rudy Chiappini; il presidente di MondoMostre Skira, Massimo Vitta Zelman; il collezionista e mercante darte Joseph Guttmann, proprietario di alcune delle opere ritenute false. Lindagine, coordinata dallaggiunto Paolo DOvidio e Michele Stagno, ipotizzava, a vario titolo, i reati di truffa aggravata, false opere darte e riciclaggio. Palazzo Ducale si dichiara parte fortemente lesa. E se le perizie relative allesame sui pigmenti confermassero il giudizio negativo della perizia depositata il consiglio direttivo della Fondazione Palazzo Ducale deciderà quali iniziative intraprendere. Le opere che furono sequestrate erano 21: la Testa scultorea, la Cariatide Rossa/Gli sposi, il Ritratto di Moricand, il Ritratto di Jean Cocteau, il Ritratto di Cham Soutine, la Cariatide à genoux, il Nudo seduto, la Cariatide, il Nudo disteso (Ritratto di Céline Howard), il Ritratto di Mose Kisling, la Testa di donna, Testa di donna dai capelli rossi, la Donna seduta, il Ritratto femminile, il Ritratto di Maria, 1918 circa, olio su cartone. Tra i dipinti sequestrati anche quelli attribuiti a Moise Kisling, dopo che lesperto Marc Ottavi, catalogatore ufficiale dellopera del pittore polacco, ne aveva dichiarato la falsità.

Quei quadri furono sequestrati il 21 luglio scorso. I proprietari ricorsero al Riesame che però non ordinò il dissequestro. I giudici non ravvisarono pericolo per lintegrità dei dipinti, considerato che la tecnica più invasiva cui questi saranno sottoposti per la procedura di datazione si limita al prelievo di frazioni di millimetro di pigmento della tela, in zona coperta da cornice.

Ieri questa vicenda ha avuto un epilogo che sembra essere una specie di dannazione per Dedo, così si faceva chiamare Modigliani: osteggiato in vita, copiato senza ritegno dopo la sua morte.




news

11-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 11 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news