LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Messina. Palazzo del 700 demolito, la Soprintendenza blocca i lavori
http://www.letteraemme.it/2018/01/11/palazzo-del-700-demolito-la-soprintendenza-blocca-lavori/

Il soprintendente Orazio Micali ordina "immediata sospensione" delle opere in corso di esecuzione: l'impresa ha iniziato l'abbattimento dell'edificio "diversamente dall'obbligo di comunicazione preventiva". Ecco la storia


Si arricchisce di un altro colpo di scena la vicenda del palazzo del 700 abbattuto lunedi pomeriggio da una ruspa in tra via degli Orti e via Cesare Battisti. Il soprintendente Orazio Micali, oggetto ieri degli strali da parte dellassessore ai beni Culturali Vittorio Sgarbi, ha bloccato i lavori di demolizione (e successiva ricostruzione di un palazzo a 22 piani) da parte della ditta proprietaria dellarea, di Salvatore La Galia. Perchè, sostiene il dirigente regionale nella nota inviata anche alla Procura, allamministrazione comunale ed al Genio civile di Messina, i lavori sarebbero iniziati senza darne adeguata comunicazione: comunicazione che è arrivata agli uffici della Soprintendenza dopo la demolizione, e non prima, come prevedeva il provvedimento di autorizzazione rilasciato nel 2013.

Vista la rilevanza architettonica e testimoniale della facciata di cui si prevede il consolidamento e la ricostruzione per anastilosi, si chiede di comunicare in tempo utile lavvio dei lavori per consentire alla scrivente lesercizio della vigilanza durante la quale lo scrivente potrà dettare condizioni, era infatti specificato nel nulla osta rilasciato dalla Soprintendenza nel 6 marzo del 2013. Questo perchè la Soprintendenza avrebbe dovuto censire, catalogare e conservare tutti gli elementi storico-architettonici delledificio da demolire.

Nonostante le raccomandazioni dellufficio regionale, però, il direttore dei lavori (Sergio La Spina, architetto progettista del palazzo), comunica linizio delle demolizioni con una pec alle 21.28 dell8 gennaio; parecchie ore dopo che la ruspa aveva già buttato giù buona parte del palazzo. La pec, poi, la Soprintendenza la registra il giorno dopo, il 9 gennaio, in orario dufficio: quindi i lavori sono iniziati diversamente dallobbligo di comunicazione preventiva disposta nel provvedimento approvativo, sottolinea il Soprintendente.

Non solo. Nella nota di sospensione dei lavori, il Soprintendente sottolinea anche che è accertato che lattività edilizia posta in essere è stata avviata in assenza di provvedimento autorizzativo ex art. 146 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, rilasciato da questo ufficio.

Conseguenza? Immediata sospensione dei lavori in corso di esecuzione, ha disposto Micali, specificando inoltre che la ditta proprietaria, il direttore dei lavori, il responsabile delle strutture e il responsabile della sicurezza, in uno ai responsabili di cantiere ed al titolare dellimpresa appaltatrice, ciascuno per le responsabilità individuali ed in solido, sono obbligati ad attuare a partire dalla notifica della presente, ogni azione e adempimento necessario a garantire la sicurezza dei beni, dei luoghi e dellincolumità delle persone, provvedendo ove occorrente alla vigilanza continua e costante h24 dellambito in oggetto.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news