LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Per molti, ma non per tutti!
https://emergenzacultura.org/2018/01/11/per-molti-ma-non-per-tutti/#more-4670

La chiusa finale dello spot anni 80 di un noto spumante italiano riassume in modo ottimale quanto, lo scorso 9 gennaio, si è verificato allinterno della Galleria dellAccademia di Firenze.
Il secondo museo dItalia per numero di visitatori, che vanta tra le opere custodite il celeberrimo David di Michelangelo, è stato scelto come location di un evento artistico e piuttosto frizzanti.

A pochi giorni dalle dichiarazioni della direttrice Cecilie Hollberg che, nel corso di una trasmissione televisiva andata in onda su La7, decantava laver messo fine agli eventi mondani sotto il David, ebbene ecco che la Galleria dellAccademia diventa cornice di un aperitivo modaiolo: immaginate un intero museo a luci spente, qualche faro psichedelico puntato sui Prigioni di Michelangelo, un grande tavolo con prosecco e caviale e poi il David, vestito dalla proiezione di una videoinstallazione la cui finalità, nemmeno troppo velata, era quella di promuovere unazienda tessile di Prato che per pochi migliaia di euro (diecimila per lappunto) ha potuto affittare lintero museo per una festa esclusiva in orario di chiusura al pubblico.
Se la Reggia di Caserta è balzata agli onori della cronaca per essere diventata la location matrimoniale più ambita dItalia, adesso Firenze sembra puntare agli aperitivi esclusivi con ospite deccezione: il David.
A questo punto viene anche da domandarsi se lazienda in questione abbia pagato per poter utilizzare limmagine del David visto che, come la dottoressa Hollberg ci aveva già informato, una sentenza del tribunale di Firenze aveva stabilito lo stop alluso commerciale della celebre opera di Michelangelo. Indubbiamente il vero successo di questa serata sta proprio nellazione di marketing concessa allazienda pratese nel poter affiancare i propri prodotti a un brand dalla potenza mondiale quale quello rappresentato proprio dal David.
Un altro triste episodio di svendita e banalizzazione del patrimonio culturale, ostaggio delle logiche privatistiche e delle scelte scriteriate di chi sarebbe preposto alla tutela e alla valorizzazione piuttosto che alla mercificazione dei nostri beni.
A onor del merito lunico aspetto positivo della serata è stata la scelta della scarsa illuminazione delle sale che , oltre a creare una giusta atmosfera, è riuscita a mascherare la stratificazione di unto e sporco che colora la pietra serena dei pilastri e delle colonne della tribuna del David.
Limmagine di questa serata si chiude con quello di una giovane partecipante agghindata a modo che, varcata la porta duscita dal museo e in preda alle eccessive bollicine del prosecco (o forse ad una strana forma della sindrome di Stendhal), come in una scena da reality show, urlava agli increduli custodi: chiamatemi un taxi!

Un semplice cittadino.



news

12-01-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 GENNAIO 2018

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

Archivio news