LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'archeologo che si paga gli scavi col gioco a premi
Tomaso Montanari
17 gennaio 2018 LA REPUBBLICA


In inglese patrimonio culturale si dice cultural heritage. Ma la traduzione letterale di questa espressione eredità culturale ha da ieri una nuova sfumatura di senso.

Paolo Storchi ha infatti annunciato che investirà una parte consistente della somma che ha vinto a L'Eredità di Fabrizio Frizzi in un progetto strettamente legato al patrimonio culturale: uno scavo archeologico.

Paolo, 32 anni, ha una laurea triennale in lettere classiche, una magistrale in archeologia, un master in bioarcheologia, paleopatologia e antropologia forense, la specializzazione in Beni archeologici e un dottorato in topografia antica. Quello che non ha, e non riesce ad avere, è un finanziamento per un sogno che coltiva fin da bambino: trovare l'antica Tannetum, un centro gallico tra la sua Reggio Emilia e Parma. Perché ha spiegato Paolo fare ricerca in Italia è già difficile se ti occupi di materie scientifiche. Quando vuoi fare l'archeologo, investendo tutto il tuo sapere nella cultura, diventa impossibile.

In questa Italia tutta concentrata sugli incassi di pochi supermusei, è inaudita l'idea che il patrimonio sia diffuso capillarmente sul territorio e che non viva se non attraverso la produzione di conoscenza.

Ma Paolo non si è arreso, e quando sua mamma l'ha iscritto all'Eredità non si è tirato indietro: Volevo andare in tv a raccontare agli italiani cosa fosse Tannetum. È questo il bello dell'Italia: il servizio pubblico gli italiani se lo fanno da soli.

Così come il finanziamento della ricerca.

L'associazione gioco-patrimonio culturale non è nuova. Nel 1997, Walter Veltroni ebbe la pessima idea di legare l'azzardo di Stato (il Lotto) al finanziamento della cultura. Erano gli anni dell'ubriacatura "modernizzatrice", sull'onda dell'Inghilterra di Blair. E un grande storico inglese, Tony Judt, scrisse poi che invece di riconoscere la necessità di determinati servizi pubblici si coprono tali spese con gli introiti delle lotterie, le quali contano sul sostegno dei segmenti meno informati e più poveri della società... Ai tempi della socialdemocrazia erano i ricchi e i ceti medi a essere tassati per garantire a tutti la disponibilità di biblioteche e musei. Ora che la socialdemocrazia l'abbiamo rottamata, rimangono i quiz televisivi.

Chissà si è chiesto Paolo se non è arrivato il momento che anche l'Italia si accorga che la ricerca ha bisogno di più sostegno. Chissà.



news

22-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 febbraio 2018

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

Archivio news