LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Commercio e aree verdi nel Mercato
Stefano Origone
18 gennaio 2018 - LA REPUBBLICA


Un'enorme area verde attrezzata, 6700 metri quadri, grande quasi come un campo da calcio. Studi medici, piccole attività commerciali e anche un mini- market. L'ex mercato di corso Sardegna per anni è rimasto un guscio vuoto, uno dei buchi neri più visibili in città, ma ora la luce è ben visibile in fondo al tunnel. La Soprintendenza deve dare ancora l'ultimo via libera, ma dopo gli ultimi incontri mi gioco tutto: il progetto che ha analizzato il soprintendente Vincenzo Tinè va bene ed entro due mesi si partirà con il bando perché l'area di 10 mila metri quadrati potrà riqualificare il quartiere dopo un'attesa durata otto anni , annuncia l'assessore ai lavori Pubblici, Paolo Fanghella.

Ora un po' di storia per poi entrare nel vivo del progetto. È necessario fare un passo indietro, a quando era sindaco Marco Doria. L'area rimane bloccata fino al 2015 per un contenzioso con la ditta Rezzani, l'azienda di costruzioni che avrebbe dovuto riqualificarla realizzando in un'ottica di project financing un parcheggio, operazione che è risultata incompatibile con le normative della Regione dopo l'alluvione del 2011.

Lo stravolgimento del progetto porta la Rizzani a presentare ricorso, richiedendo un risarcimento di 10 milioni. Chiuso il contenzioso, l'area che una volta ospitava lo storico mercato ortofrutticolo doveva essere soggetta a una riqualificazione. Due edifici demoliti tra quelli interni su corso Sardegna. Nuovi uffici da realizzare, così come i parcheggi elevati perché è una zona esondabile. Anche negozi di artigianato, la ricollocazione di una struttura media di vendita ( la Conad), un'area verde attrezzata e pedonale.

La giunta approva il Puo (Piano Urbanistico Operativo), la Soprintendenza dà il via libera: si punta comunque sulla tutela dell'edificio storico e dei volumi esistenti perché l'eliminazione, anche di quelli non vincolati, avrebbe snaturato il luogo. Inizia l'era Bucci e l'inversione di rotta: spazio al verde, piste da jogging e ciclabili, che comportano l'abbattimento di edifici interni e parti di muri perimetrali non vincolati. Una revisione che tiene conto dell'impostazione precedente.

La facciata (rimessa a nuovo dal municipio) è vincolata, anche metà delle pareti laterali lo sono, ma il lato lungo retrostante, quello su via Carlo Varese, e le restanti metà non sono sottoposte a restrizioni. Nel frattempo il municipio Bassa Valbisagno si occupa di ristrutturare la facciata, cerca di dare vita all'ex mercato organizzando mercatini, rassegne di cinema e fiere.

Lo scorso ottobre, la Soprintendenza dà il via libera per vincolare oltre ai muri perimetrali e alla facciata lato corso Sardegna del mercato anche gli edifici interni, ma alla fine il giusto compromesso viene trovato. Le pareti laterali non si toccano, ma possiamo eliminare quattro dei volumi interni sul lato di via Varese così da poter realizzare la spettacolare area verde di 6700 metri quadrati. Quindi, i due vincolati che danno sulla facciata non verranno demoliti. Il project financig sarà a carico del proponente privato, compresa la manutenzione , spiega Fanghella. Che aggiunge. La bellezza di questo progetto sta nel fatto che è a misura di quartiere, con i suoi piccoli negozi, uno più grande, di circa 1000 metri quadrati, un market. È un contenitore da riempire, ci sarà un teatro all'aperto, un campetto da calcio . Anche le suore di Sant'Agata saranno accontentate. Hanno chiesto un accesso diretto all'area verde per gli anziani perché sono confinanti e glielo daremo.

Trecento metri quadrati verranno dati in un uso al municipio bassa Val Bisagno. Per noi sono metri vitali perché abbiamo pochi spazi associativi per via del fatto che siamo in una zona allagabile interviene il presidente del municipio Massimo Ferrante A inizio gennaio sono stato contattato dall'assessore che mi ha detto della svolta e che l'ultima versione del progetto ha ricevuto l'ok da parte della Soprintendenza. Attendo un incontro per conoscere i particolari e per discutere anche della metratura che ci verrà data. Grazie per i 300 metri quadrati, ma spero che il Comune possa darcene qualcuno in più....

Nei prossimi giorni, è in programma l'incontro definitivo con la Soprintendenza. Ormai ci siamo, il progetto definitivo piace e tutti ne hanno capito l'importanza per poter dare linfa vitale a un quartiere in forte sofferenza di spazi per i cittadini , conclude l'assessore Fanghella.



news

12-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news