LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAMEZIA TERME-Il Parco archeologico non esiste, i fondi Ue a rischio
Manlio Lilli
https://emergenzacultura.org/2018/02/01/manlio-lilli-lamezia-terme-il-parco-archeologico-non-esiste-

Non é la prima volta che si richiedono fondi comunitari per realizzare opere pubbliche che poi rimangono incomplete. Inutilizzabili. Risorse vere per progetti fantasma.
Chi ha pensato che la questione riguardi solo ponti e strade, acquedotti e scuole, ospedali e porti rimarrà sorpreso. Già perché ad arricchire le liste di quei lavori iniziati e mai finiti ci sono anche alcune aree archeologiche. Come quella di Terina, presso SantEufemia Vetere, nel territorio di Lamezia Terme. Il finanziamento assicurato nel 2013 dal POR Calabria 2007/2013 avrebbe dovuto restituire un parco archeologico fruibile. Il milione di euro disponibile contemplava Lo scavo, il restauro e la valorizzazione degli scavi della città fondata nel V secolo a. C. Eppure i pochi turisti che vanno sul posto trovano solo unarea recintata. Inaccessibile. Allinterno non si vede nulla, a parte la vegetazione infestate che ha ricoperto ogni resto antico. Se non fosse per il cartello Scavi archeologici (Terina) che si legge sul cancello, si potrebbe pensare di trovarsi nel posto sbagliato.
Si fa davvero fatica a capire come siano stati impiegati gli 801.770,20 euro effettivi disponibili, dei quali 382.051,72 serviti per gli scavi archeologici, oltre a, tra gli altri, 15mila euro per la Realizzazione di un sistema informativo per la promozione e la fruizione del patrimonio archeologico del parco archeologico. Infatti sono in molti a chiederselo. A partire dalleuroparlamentare Rosa DAmato del M5S, che ad ottobre 2017 ha presentato uninterrogazione scritta per chiedere se Vi siano gli estremi per procedere al recupero dei finanziamenti concessi. Già perché, nonostante le rassicurazioni di Paolo Mascaro, sindaco di Lamezia Terme fino allo scorso dicembre, quando il Comune é stato sciolto per voti illeciti, il Parco continua ad essere chiuso e in abbandono.
Così non sorprende che la commissaria Ue alle Politiche regionali, Corina Cretu, abbia dichiarato che se dovesse essere confermato che il progetto del parco archeologico di Terina non è operativo, le autorità di gestione italiane avranno tempo fino al 31 marzo 2019 per impegnarsi a completarlo con fondi nazionali. Nel caso contrario limporto Fondo europeo di sviluppo regionale finora investito nel progetto verrà recuperato durante la chiusura del programma Calabria Fesr 2007-2013.
Si attivi subito per rendere operativa la struttura o dovrà restituire i fondi allUe, ha commentato DAmato, rivolgendosi alla Regione.
In ogni caso una brutta figura. Nella speranza che la storia di inefficienza e incapacità si concluda con il Parco restituito alla fruizione. Finalmente, dopo troppi anni di inaugurazioni che non hanno cambiato nulla e di promesse mai mantenute. Come quelle dellex sindaco Mascaro, che nel novembre 2016 inaugurando il Parco aveva sentenziato, Ogni opera ultimata deve essere unopera fruibile dalla collettività. Altrimenti non serve a nulla. Parole in libertà.

http://il_barone_rampante.blogautore.espresso.repubblica.it/2018/01/31/lamezia-terme-il-parco-archeologico-non-esiste-i-fondi-ue-a-rischio/



news

18-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news