LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO-Il Piemonte scommette sulla app che apre le chiesette dimenticate
Paola Italiano
La Stampa, 02/02/2018

Fondazione Crt e Diocesi, progetto che valorizza il territorio


Questa è una storia che parla di tecnologia, di bellezza e di fiducia.
Le app si sono integrate perfettamente con larte, ne hanno moltiplicato le possibilità. Con uno smartphone si possono visitare musei, ascoltare audioguide, riconoscere opere semplicemente inquadrandole. E da oggi, con unapplicazione, si possono anche aprire le chiese. Piccole cappelle, semplici, con bellissimi affreschi, parte di quellimmenso patrimonio italiano disseminato ovunque, su strade di provincia, in borghi semiabbandonati, a un bivio sterrato in mezzo alle campagne. Due cappelle, quella di San Sebastiano a Giaveno (To) e quella di San Bernardo dAosta a Piozzo (Cuneo), sono i primi beni scelti dalla Fondazione Crt e dalle Diocesi del territorio per dare il via a Chiese a porte aperte, nellambito del progetto Città e Cattedrali che valorizza arte e storia di Piemonte e Valle dAosta. Bellezza nascosta, fuori dalle principali rotte turistiche. Bellezza che attrae gli occhi e rimanda oltre, a qualcosa di più grande, a una nostalgia, a uninfinità, è la definizione che ne dà Dario Olivero, vescovo di Pinerolo e delegato per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza episcopale piemontese, che dà il benvenuto alle app perché il miglior modo di essere fedeli alla tradizione è innovarla. La bellezza di due chiese del XV e XVI secolo, solitamente chiuse, visitabili solo grazie ai volontari: la tecnologia non li sostituisce, aggiunge una possibilità. Basta scaricare lapp, registrarsi e prenotare giorno e ora - ma anche passando per caso si può entrare. Con lo smartphone si inquadra il QR code: un Apriti sesamo digitale che spalanca le porte su un tesoro; allinterno, si preme un pulsante per ascoltare la narrazione (in italiano o in inglese) scandita dalle luci che magicamente si accendono sulle storie di San Sebastiano a Giaveno, della Vergine con bambino e i Santi in quella di San Bernardo.
Alluscita verificate che la porta sia ben chiusa, raccomandano. La scelta delle prime chiese è stata fatta daccordo con le soprintendenze: tra i criteri, lassenza di beni di valore che si possano facilmente portare via. Alla registrazione viene chiesto anche il numero di un documento di identità; e nelle cappelle ci sono videocamere. Poi è chiaro che i timori ci sono - dice la soprintendente Egle Micheletto. Ma crediamo anche che sia importante provare ad avere fiducia. Tanto più che, spiega Giovanni Quaglia, presidente della Fondazione Crt - questo è solo linizio di un percorso. Altre chiese si aggiungeranno allelenco: intanto si testa lapp , e si scommette sul rispetto. Per una volta, con ottimismo.



news

18-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news