LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La rabbia di Franceschini: Giravolta dopo 22 verdetti. Cosa diranno allestero?
Pierluigi Panza
Corriere della Sera 3/2/2018

FERRARA. La notizia che il Consiglio di Stato ridiscuterà, tra molti mesi, in seduta plenaria, la congruità della nomina dei direttori stranieri nei musei italiani coglie Dario Franceschini nella sua Ferrara. È allinaugurazione della mostra La collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dellArca a Gaetano Previati al Castello estense (aperta da oggi al 3 giugno) e il ministro ha uno sguardo un po ironico; mostra sorpresa e disappunto. Ha legato il suo nome a una riforma che ha, tra gli elementi caratterizzanti, proprio lapertura ai direttori stranieri dei musei italiani. E ora, a circa tre anni dallavvio operativo delle loro gestioni in musei come Brera e gli Uffizi, il Consiglio di Stato non dà un parere ultimo sul pronunciamento del Tar (che metterebbe in forse la loro procedura di valutazione) seguito ai ricorsi presentato da alcuni partecipanti al concorso.

È davvero difficile fare le riforme in Italia. Dopo 16 decisioni del Tar e 6 del Consiglio di Stato, questultimo cambia linea e rimette la decisione sui direttori stranieri dei musei alladunanza plenaria.

Il primo pensiero di Franceschini è al giudizio che verrà dato allestero: Cosa penseranno nel mondo? È incredibile ribaltare un parere ribadito pochi mesi fa. E ribadito dalla stessa sesta commissione del Consiglio di Stato, presieduta da Luigi Maruotti, per cui rischia di passare lidea che quel che va bene per il Colosseo a Roma non vada bene per Palazzo Ducale a Mantova.

Confido nella decisione finale della magistratura, ma di certo non diamo una bella immagine al mondo. È chiaro che una decisione negativa influirebbe direttamente solo su un caso singolo, ma....

E in quel ma... cè spazio per una serie di interpretazioni. Una impressione è che il Consiglio di Stato non voglia delegittimare la decisione del Tar apertamente e, quindi, sollevi incertezza. Decisione del Tar che parrebbe contrastare con il diritto di libera circolazione dei lavoratori in Europa. Quel ma... significa anche questo: Cosa vuol dire ridiscuterne entro 7 mesi in assemblea plenaria? È una decisione che potrebbe mettere in forse la possibilità di rinnovare i direttori in carica o di nominarne dei nuovi.

E questo è il punto. Tra poco potrebbe esserci un nuovo governo, al quale seguirà il pronunciamento del Consiglio di Stato: quale può essere lo stato danimo di un direttore straniero il cui primo mandato (rinnovabile) scade tra poco più di un anno? La risposta che si lascia intendere è fornita ricordando alcune indiscrezioni sul fatto che Eike Schmidt, direttore degli Uffizi, sarebbe interessato a incarichi diversi. Il ricorso è contro Assmann a Palazzo Ducale di Mantova, ma siamo a poco più di un anno dai possibili rinnovi dei direttori in carica. Se viene messo in forse il principio dello straniero è allarmante, è chiaro che poi questi si guardino in giro. Per Franceschini, il lavoro svolto dai direttori stranieri è unesperienza molto positiva. Lo mostrano i dati: più visitatori, più attività, più studi e ricerche. Io li riconfermerei tutti. Ma in mezzo ci sono le elezioni e il Consiglio di Stato. Voglio ricordare che anche i direttori italiani nominati hanno fatto bene. Semplicemente, trasmettiamo un senso di indeterminatezza su una riforma che ha portato grandi risultati.

Questa situazione evidenzierebbe un certo provincialismo: Ci sono regole europee molto chiare, ricorda Franceschini. E poi ci sono molti curatori italiani in tutto il mondo che stanno facendo bene. Confido nella decisione della magistratura, ma non stiamo dando una bella immagine. È tutto molto provinciale.



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news