LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La rivolta del Pantheon contro la musica in piazza. È un caos a tutte le ore
Lilli Garrone
Corriere della Sera - Roma 5/2/2018

Proteste anche in altre zone del centro: Basta amplificatori

Parlano di guadagni record: 100 euro lora. Tanto, secondo abitanti e commercianti del Pantheon, incassano i musicanti che si esibiscono sulla piazza. E sono pronti ad affermare che nelle tre o quattro ore di performance giornaliera si portano a casa un bel gruzzolo di qualche centinaio di euro: Non sono cifre campate in aria - afferma Roberto Tomassi, presidente dellAssociazione abitanti Campo Marzio - Basta assistere e vedere la generosità dei turisti ai quali questi spettacoli piacciono perché non hanno la sensibilità per capire che non sono adeguati al luogo. Soprattutto ai timpani di chi al Pantheon vive e lavora. Così come in altri luoghi del centro, da San Carlo al Corso a largo Goldoni, da piazza del Popolo a piazza Navona, dove è musica continua con amplificatori , giorno e notte.

Invito Virginia Raggi e il ministro Dario Franceschini, che è solo a due isolati da qui e che può coinvolgere le sovrintendenze, a venire di persona a sentire cosa succede al Pantheon durante tutta la giornata - è la sfida di Tomassi - E ho sempre lidea di esibirmi io stesso: anche un non artista come me infatti può iscriversi al registro. Metto uno stereo a tutto volume, faccio finta di suonare e cantare e nessuno può fermarmi per due ore.

Qui a qualsiasi ora è il caos: limmancabile centurione, i camion che scaricano le merci, la gente seduta sulla fontana e il suonatore con tastiera o batteria. Pur di non sentirli i turisti rinunciano alla camera con vista. I nostri ospiti non riescono a riposare - spiega Ann Johansson, deputy manager dellhotel Senato - A volte chiedono perfino di passare sul retro pur di non sentire il chiasso. Lantico albergo Senato ha una documentazione completa: misurazioni di decibel, esposti, una querela firmata con tutti gli esercenti (i camerieri sostengono che non riescono a sentire le ordinazioni) . Il volume è alto soprattutto la sera - aggiunge Johansson - Abbiamo clienti che vengono qui da 15 anni e che si chiedono cosa è successo: se non ci sono i musicanti, ecco i palchi per le manifestazioni. Perfino il parroco, monsignor Micheletti - il monumento è una chiesa, Santa Maria ai Martiri - racconta di funzioni religiose che non si riescono a seguire: A volte è terribile. Il Pantheon non è una chiesa come le altre, con una porta, è una chiesa aperta e tutti i rumori della piazza si riversano allinterno.

Così gli abitanti del centro storico hanno deciso di far squillare il segnale della rivolta invocando decoro e rispetto delle regole. Il fatto che la piazza sia un luogo di culto rende già per sé attivo il divieto di fare musica con tanto di amplificatori - spiega Viviana Piccirilli Di Capua dellAssociazione abitanti centro storico -. Ci dovrebbero essere più vigilanza e conoscenza delle norme anche non scritte, il Pantheon è uno dei monumenti più importanti del nostro Paese.

Dal Pantheon a piazza del Popolo e al Corso: È domenica ed è pieno di cantanti - racconta Desirée Nieves, del Comitato abitanti piazza del Popolo - sia sulla piazza che allinizio di via del Corso fino a San Carlo e largo Goldoni. Sono in cinque o sei con gli amplificatori. È il caos, bisognerebbe trovar loro unaltra collocazione.




news

18-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news