LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I grandi Uffizi fanno un passo
M. B.
Corriere Fiorentino 6/2/2018

Ora cè la sala Isozaki, ma la Loggia? Schmidt: buco nero. Nardella: urge soluzione

Nuove sale e un auditorium dedicato a Vasari. Così i Nuovi Uffizi prendono forma coi lavori ormai oltre il 50% ma con ancora un grande punto interrogativo: la Loggia di Isozaki.

In attesa degli Uffizi del futuro, che stanno faticosamente prendendo corpo sala dopo sala e scelta dopo scelta, il direttore delle Galleria Eike Schmidt vuole accelerare sulleterno cantiere di piazza del Grano, sulla loggia di Isozaki. Basta con quel buco nero a fianco del museo più famoso dItalia, ha tuonato, richiamando la politica alle proprie responsabilità.

Schmidt ha parlato in occasione dellinaugurazione dellauditorium intitolato al Vasari e delle adiacenti sale didattiche-museali, compresa la sala Arata Isozaki dove sono esposti i disegni ed il modellino con il quale larchitetto giapponese ha vinto nellormai lontano 1999 il concorso internazionale bandito dal ministero dei beni culturali, ma che non ha mai visto la posa della prima pietra e sulla cui realizzazione rimane lincertezza. Alla politica esprimo una sollecitazione molto chiara: qui abbiamo un cantiere dove succede poco per quel che riguarda una risoluzione di questo spazio urbanistico, così centrale per Firenze, e finora è un buco nero con una grande gru sopra. Un buco nero ed una gru su cui si affaccia anche Palazzo Vecchio, che il sindaco vede ogni giorno. È un problema che va assolutamente risolto. Va scelto se si preferisce uno spazio funzionale ad un grande buco nero nel centro di Firenze, con una gru sopra. Da qui anche al scelta di avere sala Arata Isozaki nel piccolo percorso collegato al nuovo auditorium. Il fatto di aver intitolato una sala ad Isozaki prima di realizzare la loggia è un anomalia. Lanomalia, però, non è la sala ma la mancanza della loggia ha sottolineato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Isozaki ha vinto questo grande concorso internazionale nel 1999, ormai 19 anni fa. Nel frattempo ha vinto anche il ricorso. LItalia è uno stato di diritto e ora non cè nessuna ragione amministrativa, legale, per non realizzare la loggia. Il problema non è se realizzarlo, ma quando. La politica decida. Anche perché il problema continua ad esistere: cè un cantiere in cui succede poco in uno spazio urbanistico così centrale per Firenze e va assolutamente risolta la situazione. Il sindaco Dario Nardella ha partecipato allinaugurazione dei nuovi spazi a pian terreno nellala di ponente e sullinvito di Schmidt ha detto: Sono fiducioso sul fatto che il ministro Franceschini trovi una soluzione, perché, in effetti, una soluzione è necessaria qualunque strada si prenda. Io non sono per principio contrario allarte e allarchitettura contemporanea, anzi ha aggiunto Nardella È un progetto promosso dallo Stato, da anni se ne stanno occupando tutti i ministeri, quindi noi come Comune non possiamo che svolgere un ruolo eventualmente di supporto. Ma non possiamo essere noi a fare il primo passo.

Loccasione è stata linaugurazione di un auditorium da 120 posti, intitolato a Giorgio Vasari, e tre nuove sale collegate per un mini percorso nella storia della Galleria realizzata dal grande architetto aretino, nellambito di lavori per 4,5 milioni di euro che fanno parte dei Nuovi Uffizi. Schmidt è tornato anche sulla recente decisione del Consiglio di Stato che ha bocciato i direttori dei musei stranieri, arrivato contro alcuni dei concorsi voluti dal ministro dei beni culturali ma non per il concorso che lo riguarda direttamente Dario Franceschini. Ed ha parlato anche del suo addio a Firenze già annunciato da tempo, per trasferirsi nel 2020 a Vienna e dirigere il Kunsthistorisches Museum. Restare agli Uffizi? Non è nemmeno sicuro se potrei restare. I massimi giudici amministrativi stanno dibattendo anche su questo. Non so se mi faranno restare... ha risposto sorridendo su un eventuale incarico bis Lavorare a Firenze mi piace ogni minuto. Mi piace tutto quello che si può fare nonostante le mille difficoltà e intoppi. Resta però il problema Italia: Qui cè un grande caos normativo prosegue In Austria hanno una struttura amministrativa semplicissima: lì le cose vengono decise anni prima poi nessuno le rimette in discussione. Invece, se qui in Italia venissero oggi Cesare o Seneca chissà come si sentirebbero a vedere cosa è diventata la lineare chiarezza del loro diritto romano....



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news