LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uffizi al giro di boa. E tra quindici giorni tocca a Caravaggio
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino 6/2/2018

Gli Uffizi del futuro, i Nuovi Uffizi con una superficie espositiva quasi triplicata, sono già una realtà nella testa di Eike Schmidt. E quella di ieri è solo la prima di una serie di inaugurazioni che da qui al 2019 scandiranno il lungo addio del tedesco arrivato alla guida delle Gallerie tre anni fa (anche se i cantieri continueranno anche dopo il 2020).

Gli Uffizi sono sempre in mutamento, fin dalla loro costruzione da parte del Vasari per ospitare le Magistrature per poi mutarsi in spazi museali al piano nobile, e Schmidt prosegue in questa linea, con decisioni anche controverse come spogliare degli autoritratti il Corridoio Vasariano, accelerando la riorganizzazioni di spazi e il riallestimento di sale e collezioni. Primo passo, lapertura ieri dellauditorium Vasari, con ingresso sul piazzale degli Uffizi e le tre sale collegate.

Accanto allauditorium Vasari, la sala con la scultura romana Arianna dormiente (che finora era nella sala di Michelangelo, davanti al Tondi Doni ) ed i monumentali portoni degli Uffizi, risalenti al 500 e incassati in cornici moderne, con un enorme stemma mediceo coevo. Nella sala della Fondazione degli Uffizi sono esposti otto sedili che erano a Palazzo Pitti e che riproducono a bassorilievo in marmo le medaglie di fondazione degli Uffizi con le gesta di Cosimo I e infine seguono la sala della Fabbrica degli Uffizi, con alcuni modellini, e quella di Isozaki. Firenze si arricchisce di nuovi spazi per la valorizzazione culturale, leducazione e la diffusione di conoscenza spiega il direttore delle Gallerie Sarà un luogo perfetto, agli Uffizi, per accogliere conferenze, convegni scientifici, dibattiti pubblici e manifestazioni culturali, che potremo aprire anche a scuole o privati, ma sempre allinsegna della conoscenza e della ricerca. Ricerca che facciamo e che lo scorso anno ha significato 10 convenzioni internazionali e 3.700 pagine di pubblicazioni.

Dopo la sala da 120 posti, sono già in calendario i prossimi passi. Possibili anche perché come sottolinea il soprintendente per le belle arti per la città metropolitana di Firenze e per le province di Pistoia e Prato, Andrea Pessina, abbiamo risorse certe e sufficienti, 18 milioni cui se ne aggiungono altri 40, finanziati dal governo, che ci consentono di dire che siamo davvero ad un giro di boa.

Una boa perché i lavori dei Nuovi Uffizi hanno superato il 50% e forse anche per la visione unitaria data dal nuovo corso. Per il Vasariano si andrà oltre la fine del 2019, come per altri interventi, ma stiamo già lavorando affinché sia tutto tracciato. Con itinerari diversificati per i visitatori e più libertà di oggi di costruirsi un itinerario di visita: abbiamo cronometrato il gruppo più veloce ed è stato dentro la galleria 35 minuti in tutto, mentre cè chi impiega tutta la giornata. Vogliamo che un domani ognuno scelga liberamente afferma Schmidt Tra due settimane ci sarà il taglio del nastro delle sale di Caravaggio, con pareti rosso vibrante, e dei Seicenteschi, poi a marzo sarà la volta di quelle al primo piano nelle ex sale blu per la collezione Contini Bonacossi. Poi tra la sala di Lorenzo e quella di Michelangelo ricostruiremo il giardino di San Marco con le sue sculture e colonne come era quando i giovani Leonardo e Michelangelo apprendevano larte del disegno. Gli autoritratti provenienti dal Vasariano saranno esposti al primo piano.

E non è finita qui. Successivamente, nellala di Levante al posto del book shop, poco book e molto shop con i magneti per i frigoriferi, nasceranno le sale della statuaria, con centinaia di statue greche, elleniste, romane. E infine lo scalone che uscirà in piazza del Grano.



news

18-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news