LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La sanatoria, vizio eterno. E le domande dormienti solo in Sicilia sono 770 mila
Gian Antonio Stella
Corriere della Sera 8/2/2018

solo in Sicilia dormono 770 mila pratiche

È solo per i piccoli abusi, finestre aperte o chiuse, che riguardano la gente perbene, tranquillizzò il ministro della Cultura Giuliano Urbani. Come sia finita allora, col condono del 2003, si sa. Un caso per tutti: ad Acilia fu tirato su un ecomostro di 283.000 metri cubi sanato con 1.300 condoni individuali.

Intendiamoci: non è stato soltanto lex Cavaliere, tornato ieri sul tema tra immediate rivolte ambientaliste, a promettere sanatorie di vario tipo per ridar fiato alledilizia e chiudere una massa enorme di contenziosi in un Paese in cui un cittadino su sei vive o fa le ferie in una casa in parte o del tutto fuorilegge.

Sono stati troppi, infatti, i sindaci di sinistra come Ciro Caravà, che a Campobello di Mazara fece campagna elettorale (segretario Bersani) promettendo di salvare dalle ruspe nellarea archeologica vicino a Selinunte, migliaia di case costruite a meno di 150 metri dal mare. Per non dire della legge voluta mesi fa (anche se bocciata poi da Gentiloni) dal governatore pd della Campania Vincenzo De Luca, deciso a non demolire le case degli abusivi per necessità. Gli stessi ai quali, dopo gli ammiccamenti dello stesso Luigi Di Maio (Se labusivismo è colpa della politica la casa resta un diritto) torna a rivolgersi ora Berlusconi.

È vero: se è facile abbattere la singola villa abusiva di una disinvolta ereditiera edificata di nascosto sullAppia Antica, come fece Walter Veltroni, assai più tortuoso è rimediare a decenni di tolleranza indecente. Lo ricorda il caso di Licata e del sindaco Angelo Cambiano, spinto a dimettersi dopo aver tentato di mettere ordine nel caos totale consentito da un predecessore eletto otto volte consecutive proprio perché orbo davanti ai cantieri illegali.

Nel momento in cui dice di voler cambiare le regole in un paese che sulle regole è già elastico, facendo sì che chi costruisce una casa, un ristorante o unattività commerciale non dovrà più aspettare anni per le autorizzazioni assumendosi lui le responsabilità di rispettare le leggi urbanistiche e i regolamenti sanitari da controllare solo dopo, Berlusconi dovrebbe però fissare prima (prima!) le condanne durissime ai furbi. Se no, dice il procuratore agrigentino Luigi Patronaggio, impegnato da tanti anni sul fronte della lotta alla mafia e allabusivismo compreso quello di necessità contro cui si è scagliato ieri perfino Matteo Salvini, parlare di moratoria, sospensione, o anche riutilizzo a fini sociali senza specificare quali tipi di immobili e per quali scopi, porta solo confusione e indebolisce lo sforzo di quanti sono impegnati per il ripristino della legalità. Tanto più in aree come la Sicilia dove le domande di sanatoria lasciate dormire da decenni per perpetuare la illegalità in eterno sono 770 mila.

Sullaffidabilità dei controlli dopo le autodichiarazioni, del resto, dicono tutto decine di storie di mala-edilizia emerse tragicamente a ogni terremoto, ogni alluvione, ogni frana. Un impasto troppo spesso omicida di imbrogli del singolo e superficialità complici dei controllori.

Basti riprendere, ad esempio, una cronaca de Il Giornale a proposito dellinchiesta sullhotel Rigopiano prima della strage: Finirono indagati in 7, tra società e amministrazione comunale. Ma dopo otto anni di indagini e udienze, proprio a fine 2016 tutti gli imputati vennero prosciolti con formula piena perché il fatto non sussiste per un reato che era stato comunque prescritto nellaprile 2016. Nel frattempo la Del Rosso srl è fallita e aveva ceduto lhotel alla Gran Sasso Resort. Che aveva ringraziato giudici e abitanti con manifesti natalizi: Hotel Rigopiano: assolti con formula piena. Buon Natale e felice 2017. Venti giorni dopo veniva giù tutto. Sinceramente: in un Paese così possiamo affidarci alle autodichiarazioni?



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news