LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Duferco, iter sbagliato. Ci sfidino sui contenuti
A. Zo.
Corriere del Veneto 8/2/2018

Scontro al Tar tra Porto e promotori del terminal al Lido

VENEZIA. Lavvocato Alfredo Biagini, per conto dellAutorità di sistema portuale, ha ribadito che quel progetto alla commissione Via non ci doveva nemmeno arrivare. La vera domanda è una sola: è ammissibile che liter sia attivato da un privato senza che lente competente ne sappia niente e senza il suo sostegno?, ha detto in aula. Pronta la replica dellex viceministro Cesare De Piccoli, che con la Duferco Engineering ha presentato il progetto di un terminal di scalo al Lido per le grandi navi da crociera e ha ottenuto una valutazione dimpatto ambientale positiva: Abbiamo mostrato i carteggi tra ministero dellAmbiente e ministero delle Infrastrutture, in cui questultimo dava il via libera alla procedura sul nostro progetto, che proprio per quello era rimasto in stand-by per alcuni mesi - dice De Piccoli - Ci piacerebbe che la sfida fosse sul piano progettuale, perché noi riteniamo di avere la proposta migliore.

Ieri mattina al Tar del Veneto si è discusso il ricorso del Porto contro lok della commissione Via al piano Duferco. LAvvocatura dello Stato, schierata per il ministero dellAmbiente, così come lavvocato Giuseppe Pericu per i privati, hanno chiesto ai giudici di dichiarare la carenza dinteresse al ricorso. E assurdo che il Porto lo voglia affossare ora - continua lex viceministro - Hanno scelto Marghera? Affrontino la Via e poi, se la passeranno, alzerò le braccia e dirò che hanno vinto. Ma se non dovessero passarla magari il nostro progetto potrebbe tornare utile, no?. Pericu ha ammesso un solo errore nelle procedure: quello di essersi definiti soggetto aggiudicatore quando lavviso pubblico uscì sui giornali. Un errore materiale, quel ruolo ce lha il ministero delle Infrastrutture, come prevede la legge obiettivo - dice ancora De Piccoli - Noi diciamo che i privati, soprattutto dopo che era stato il Comitatone dellagosto 2014 a stabilirlo, possono concorrere a scegliere unopera pubblica. Biagini ha invece replicato che un progetto privato possa essere valutato solo se inserito negli strumenti di pianificazione, ma il presidente dellAutorità portuale Pino Musolino sulla linea del suo predecessore Paolo Costa, che aveva promosso il ricorso ha già bocciato quellipotesi, ritenuta poco sicura e funzionale. E comunque prima della Via avrebbe dovuto essere trasmesso al ministero delle Infrastrutture. I privati hanno anche ipotizzato che non siano loro a realizzare il terminal, chiedendo ovviamente, in quel caso, che il progetto venga pagato.

Un piccolo cenno è stato fatto anche sul giallo del verbale del Comitatone dello scorso 7 novembre, quello in cui si è puntato su Marghera, che ancora non è stato ufficializzato dopo tre mesi. LAvvocatura dello Stato ha detto che dovrebbe arrivare a breve. Lavvocato Pericu lo aspetta perché i privati hanno deciso di impugnarlo al Tar.



news

18-02-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 febbraio 2018

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

01-11-2017
Nella sezione Interventi e recensioni un nuovo intervento di Vittorio Emiliani sulla legge sfasciaparchi

01-11-2017
A un anno dal terremoto, dossier di Emergenza Cultura

29-10-2017
Petizione per salvare il Museo d'Arte Orientale dalla chiusura

20-10-2017
Crollo Santa Croce, l'esperto:INTERVISTA - "Da anni chiediamo fondi per consolidare pietre, inascoltati"

20-10-2017
Bonsanti sul passaggio di Schmidt da Firenze a Vienna

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

Archivio news