LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano Politecnico: Il museo misura limpatto sul territorio: Assmann promosso dai visitatori
Marilena Pirrelli
Sole24ore, 09/02/2018

Un test su tre musei può dare unindicazione del gradimento dei visitatori? Avere un feedback del servizio culturale offerto può essere unutile bussola per il futuro, così il Politecnico di Milanoinsieme al Museo Palazzo Reale di Genova, a Palazzo Ducale di Mantova e ai Musei Reali di Torino hanno condiviso l'indagine Good Practice Musei per analizzare il giudizio dei visitatori. L'analisi è stata condotta attraverso questionari somministrati al 2% dei visitatori dei tre musei statali dotati di autonomia nello scorso maggio, cioè circa 2mila persone per museo pari a un totale di 6mila questionari. A questo feedback si è aggiunta l'analisi, sempre attraverso questionari, su tutto il personale dipendente interno dei tre musei per identificare le attività alle quali viene dedicato maggior tempo. Che cosa è emerso da questo primo test?

I risultati. Mediamente l'85% dei visitatori dei tre musei si è sentito coinvolto dall'esperienza, l'84% ha aumentato la propria conoscenza, il 76% pensa che il museo contribuisca positivamente alla vita cittadina, il 74% si è sentito ispirato della visita e il 73% pensa che il museo contribuisca all'inclusione culturale e delle comunità. I numeri della ricerca mostrano una fotografia positiva dei tre musei coinvolti. Il positivo feedback dei visitatori arriva proprio mentre si dibatte sulla liceità che un direttore straniero, come Peter Assmann, possa ricoprire il ruolo di dirigente di un museo italiano quale è Palazzo Ducale di Mantova. Ai giudici o ai visitatori lardua sentenza?

I buoni risultati sono da leggere e interpretare con attenzione partendo da una considerazione: il valore creato da un museo va ben oltre il semplice numero di visitatori. Ne sono convinti i ricercatori guidati dalla responsabile della ricerca Michela Arnaboldi, docente di Accounting Finance and Control alla Facoltà di Ingegneria dei Sistemi del Politecnico di Milano .

Il museo del futuro deve sapere misurare e gestire le sue prestazioni per comprendere l'impatto generato sul territorio, la soddisfazione del pubblico e l'efficienza nell'utilizzo delle risorse, in modo da valorizzare al meglio il suo patrimonio culturale. I ricercatori sono partiti da questa premessa per misurare la soddisfazione prodotta dai musei dotati di autonomia attraverso un nuovo modello integrato di misurazione. Il percorso è stato condotto da un team di ricerca composto da architetti e ingegneri gestionali, ingegneri informatici e designer al lavoro con le istituzioni culturali per identificare le migliori strategie di gestione, valorizzazione e conservazione del patrimonio artistico e culturale.
Con questo modello abbiamo evidenziato che il valore del museo si può misurare ed il suo valore non è solo dato da quanti visitatori riesce ad attrarre, ma anche dal contributo alla vita sociale e cittadina - commenta Michela Arnaboldi -. Stiamo ora lavorando all'estensione del modello su più larga scala, allargando l'analisi ad altri musei statali, ma anche non statali.

I risultati parlano chiaro. Il 97% dei visitatori è soddisfatto della visita. Misurare l'adeguatezza dei servizi offerti permette di avere una fotografia della loro efficacia: tra i servizi, i punteggi più bassi sono ottenuti dai giudizi sul sito web e l'accessibilità alle strutture, che pure raggiungono il 50% di giudizi positivi, il punteggio più alto (90%) va alla qualità degli allestimenti. Ma lo studio del Politecnico di Milano indica innanzitutto che i visitatori devono essere conosciuti a fondo per poter elaborare le migliori strategie: mediamente il 77% di chi ha visitato i musei è italiano, l'86% ha un diploma o una laurea (è difficile attrarre non diplomati). Analizzare le modalità di allocazione interne delle risorse e il loro livello di saturazione inoltre permette di misurare l'efficienza interna: l'analisi sui tre musei evidenzia che in media il 53% del personale interno è dedicato ad attività di vigilanza e sorveglianza, con percentuali differenti rispetto alla ripartizione del personale interno sulle altre attività quali servizi al pubblico, gestione e valorizzazione del patrimonio ed attività amministrativa. Insomma facendo la rilevazione sul personale si è compreso come nell'organizzazione di un museo oltre la metà delle risorse siano dedicate alla gestione della sicurezze e della guardiania. Un dato che dovrebbe far riflettere sulle politiche di esternalizzazione e sulle strategie assicurative.

Sviluppi. La ricerca non finisce qui: è già partita una seconda fase estesa a 30 musei, per la maggior parte nel nord Italia, su un campione più eterogeneo composto da musei civici, musei d'impresa, fondazioni e archivi. I questionari stanno coinvolgendo il 3% dei visitatori tra gennaio e marzo e a fine marzo si vedrà cosa emergerà. In ogni caso dalle interviste sul primo campione spiega Deborah Agostini, ricercatrice del Politecnico, - emerge la necessità di una fortissima richiesta di rete per integrare l'attività del museo con altri enti e istituzioni nella città con un ruolo sempre più importante del digitale per creare innovazione e contatti. Va in questa direzione la creazione al Politecnico dell'Osservatori.net sull'Innovazione digitale dei beni culturali.



news

12-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 12 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news