LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GALASSO - Intervista a Salvatore Settis: "Era addolorato per la sua legge sul paesaggio tradita da Renzi e dalle Regioni"
13 febbraio 2018 LA REPUBBLICA - NAPOLI

Ci siamo incontrati tre giorni fa ai Lincei. Non abbiamo fatto in tempo a parlarci, ma in passato mi aveva mostrato il dolore per la sua legge tanto lodata quanto disattesa.

Ecco l'ultimo ricordo di Giuseppe Galasso da parte di Salvatore Settis, storico dell'arte, già direttore della Normale di Pisa, come Galasso membro della Accademia dei Lincei, autore di molti saggi c interventi pubblici contro la svendita del patrimonio culturale, profondo estimatore della legge sulla tutela ambientale e sui piani paesaggistici varata da Galasso da sottosegretario Pri ai beni culturali.

Vorrei ricordare Galasso - dice - proprio parlando di quella legge

Era davvero una norma apprezzata da tutti.

Fu approvata nel 1985, e si trattò di un grandissimo progresso della legislazione in materia ambientale. Anche perché si occupava di zone particolarmente delicate come montagne, fiumi, aree lacustri. Poi, più o meno rispettata, entrò nel Codice dei beni culturali.

Professore , che vuoi dire rispettata o meno?

Si può dire che ebbe un percorso a zig-zag. Ma soprattutto si bloccò davanti alle Regioni che non hanno mai neanche varato i piani paesaggistici che dalla legge Galasso dovevano derivare. Hanno adempiuto solo in tre.

Quali?

La Toscana, le Marche e la Sardegna, ma solo per coste, più in parte il Piemonte.

Mancano tutte le altre.

E fra queste giganti come Lombardia, Veneto, Sicilia e Campania. E vero che in assenza di piani paesaggistici esiste come soprintendenza può porre su un determinato territorio. Ma in fondo anche questo disattende lo spirito della legge. Galasso la voleva non vincolistica, ma devoluta alla pianificazione.

Le Regioni l'hanno lasciata lì, inapplicata.

Poi è arrivata la mazzata dello "Sblocca Italia".

Il decreto che Matteo Renzi ha sbandierato come fiore all'occhiello?

La verità è che quel decreto ha calpestato i principi della legge Galasso. Il punto di attacco è stato la pretesa di inserire supposti interessi economici superiori all'interesse pubblico nazionale. Violando così l'articolo 9 della Costituzione, che era peraltro il punto che invece aveva ispirato Galasso. Una vicenda assurda. Anche perché maturata da una intesa fra la destra e un pezzo di Pd.

Proprio mentre sembrava ancora in piedi il contenzioso sull'abusivismo di necessità e sui mancati abbattimenti?

Io l'ho detto molte volte, ma nessuno sembra volerlo ricordare. Le linee dello "Sblocca Italia" nascono in realtà dal ministro Maurizio Lupi nel governo Berlusconi. Il Pd lo avversò finché era all'opposizione. Poi, salito a Palazzo Chigi, finisce per appropriarsene. È storia. E d'altronde Lupi all'inizio era nel
suo governo.

Intanto anche la Campania ha dato il suo specifico , con una contestatissima legge regionale impugnata dal governo . Mentre proprio ieri il Comune di Napoli ha prorogato a fine anno i termini per l'autocertificazione per accedere ai condoni edilizi.

Si è visto anche questo, nella sua terra.

Voi vi incontravate. Cosa diceva Galasso dei trent'anni difficili della sua norma?

Purtroppo tre giorni fa ci siamo visti da lontano, e ci siamo appena salutati. Ma in passato mi aveva manifestato spesso un sentimento che definirei di dolore. Era colpito dalla contraddizione. Mi diceva che era strano: tutti lo celebravano, magnificavano la sua legge, poi nessuno la rispettava. Purtroppo deve essersene andato con il peso di una profonda delusione dentro di sé.



news

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

21-07-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 21 luglio 2018

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

Archivio news