LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sul web il mercato dei ladri d'arte
Romina Marceca
01 febbraio 2018 la Repubblica



Sono risalenti all'epoca bizantina, greca e romana. Fotografate in più scatti per mostrare la loro storicità e poi vendute su internet, in una galleria virtuale, a prezzi che vanno da 300 euro e fino a cifre esorbitanti, anche un milione di euro. L'e-commerce è l'ultima frontiera dei trafficanti d'arte che utilizzano il web per vendere soprattutto le monete storiche. Un click che però può mettere nei guai gli antiquari o i collezionisti che decidono di acquistare online.

Le ultime 23 monete in argento e in bronzo, del valore di circa 20 mila euro, sono state sequestrate dai carabinieri del nucleo " Tutela patrimonio culturale" di Palermo, in collaborazione con i colleghi di Cosenza. Ma sul web corrono gli affari per le organizzazioni criminali e i guai per gli acquirenti. Tanto che proprio i carabinieri sul loro sito web hanno diffuso alcuni consigli per gli sprovveduti acquirenti. Chi acquista, infatti, rischia anche a una denuncia per ricettazione. Tutto ciò che si trova negli scavi archeologici e nei fondali del mare è di proprietà dello Stato, spiegano i carabinieri.

I tombaroli sono l'ultimo anello di una catena che conta criminali esperti di archeologia e antiquariato. Il business è milionario. Basta guardare alle ultime statistiche: nel 2016 in Sicilia sono stati recuperati 930 beni per un valore totale di un milione e 800mila euro. Di certo il settore più remunerativo, per quantità e facilità di trasporto, sono le monete. Tant'è che dei 930 beni recuperati 473 erano monete, il resto altri beni archeologici. E il mercato nero delle opere d'arte fa gola a molti: 3 gli arrestati e 22 i denunciati nel solo 2016.

Gli investigatori che si occupano di tutela del patrimonio culturale non seguono solo le rotte estere utilizzate dai trafficanti per piazzare grossi oggetti d'arte, adesso ci si concentra molto sull'e- commerce che avrebbe agevolato le organizzazioni nello smercio dei pezzi d'antiquariato. Non solo monete ma anche vasetti, anfore e statuette. E già nell'anno appena trascorso il 30 per cento dei sequestri messi a segno sono giunti attraverso il monitoraggio di internet.

Nell'ultimo controllo i carabinieri hanno identificato un ventenne monrealese, autore dell'inserzione, e trovato in possesso delle monete poi sequestrate. Ma nell'operazione di vendita era coinvolto anche un uomo di Castrovillari, in provincia di Cosenza, il quale avrebbe procurato al giovane gli oggetti venduti sul web e nel cui appartamento sono stati trovati alcuni oggetti che servono per scavare. Tutti e due sono stati indagati per ricettazione. Adesso l'indagine prosegue per riuscire a individuare il sito dal quale sono state portate via quelle monete. Proprio i siti archeologici spiegano i carabinieri sono spesso oggetto di scavi condotti senza alcuna accortezza da parte dei tombaroli, che di certo non utilizzano le tecniche necessarie per mantenere la morfologia del sito.

In questo commercio virtuale spesso cadono, per imprudenza, anche privati inesperti e incuranti di una normativa che punisce le ricerche, il possesso e la vendita dei beni archeologici e d'antiquariato. I carabinieri nei loro consigli invitano gli acquirenti a diffidare dei facili acquisti. Un prezzo non congruo può essere indice di una provenienza sospetta o di dubbia autenticità , mettono in guardia i carabinieri. Ma spiegano anche: Pretendete il rilascio da parte del venditore della copia fotografica dell'opera o dell'oggetto, con retroscritta dichiarazione di autenticità e indicazione della provenienza, recanti la sua firma . Infine, un consiglio anche sui pagamenti: Servitevi dei servizi bancari (come bonifico o assegno circolare non trasferibile) e non a mezzo di denaro contante, per conservare documentazione della transazione effettuata.



news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news