LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Colle Oppio, specchio nero della Capitale
Maria Rosaria Spadaccino
Corriere della Sera - Roma 14/2/2018

I turisti provenienti dal Colosseo o che si dirigono alla Domus Aurea camminano in un parco in pieno degrado, dove le fontane sono usate per dormire o per lavarsi nellacqua putrida. Abitato da senza fissa dimora o da sbandati. Neanche il parco giochi si salva dal degrado - racconta la mamma di Anita, 8 anni -. Noi genitori siamo qui a sorvegliare i bimbi, ma poi la mattina e la notte accade di tutto.

Colle Oppio è molto più che un parco o un giardino affacciato sul Colosseo, che ospita nei sotterranei la Domus Aurea e sopra tra gli alberi le Terme di Traiano. Colle Oppio è tutto quello che è diventata Roma.

Basta passeggiare e osservare gli sguardi attoniti di due turiste giapponesi che provengono da via Mecenate, lì allangolo con via delle Terme di Traiano cè una piccola enclave di disperati nascosti dagli alberi. Le due orientali, giovani ed eleganti, alzano gli occhi verso la collinetta che copre il sito archeologico. Cercano di capire da dove arrivi lodore nauseabondo di vino e deiezioni che ormai di umano hanno ben poco. Accelerano il passo verso il Colosseo, disgustate, mentre da dietro gli alberi appaiono tre uomini di colore. Litigano, sembrano ubriachi, ma basta fissarli un attimo per farli andare via.

Ci sono dei cartoni e lì dietro sono accatastati indumenti intimi femminili: slip, perizoma, reggiseni apparentemente puliti, accanto pile di fazzoletti di carta sporchi. È tutto quel che resta di momenti erotici strappati alla vita di strada.

Poco più in là allinterno del parco cè un viavai frenetico: verso le Terme di Traiano sono prevalentemente nordafricani, dalla parte della Domus Aurea ci sono i giovani africani che stazionano in attesa. Due di loro sembrano sorvegliare gli ingressi, Sono spacciatori - racconta una residente -, li vediamo dalle finestre. Avvertiamo la polizia, ma pare non possano fare nulla se non li vedono con i propri occhi

Due vasche, un tempo fontane, poco lontano dal chiosco che vende gelati conservano poca acqua putrida; là vicino sulle panchine marmoree uomini di varia nazionalità dormono. Cè un pattume antico tuttintorno e asciugamani abbandonati, come se qualcuno si lavasse in quellacqua nauseabonda. Il degrado è invadente, pare imbattibile: gli angoli del parco sono usati da questi uomini senza fortuna per urinare. Non cercano neanche più di appartarsi.

Siamo senza speranza - denuncia Anna Foschi, 28 anni, architetto -. Vivo in zona, vengo qui a passeggiare con il cane il pomeriggio. Ma poi fuggo a casa, è un luogo bellissimo, ma mi fa paura, si prova un senso profondo di disagio per limmondizia e per la scarsa sensazione di sicurezza. Questi uomini li temo, ma mi fanno anche compassione.

Due gatti, uno grigio e laltro nero, saltano nei cancelli che proteggono la Domus Aurea attraendo lattenzione di due bimbi tedeschi che cercano (inutilmente) di gettare due lattine nei cesti per limmondizia traboccanti fino a terra.

Neanche il parco giochi si salva dal degrado e dalla sporcizia - racconta la mamma di Anita, 8 anni -. Noi genitori siamo qui a sorvegliare durante le ore di gioco, ma poi la mattina e la notte accade di tutto. I giochi dei bimbi sono accanto alle terme che limperatore Traiano costruì sperando di oscurare il gioiello di Nerone: mentre i piccoli giocano tre uomini dormono a terra sui cartoni, accanto ad avanzi di vita e di quotidianità. Non è colpa mia - racconta Michael,28 anni, nigeriano - Sono qui, ma non è colpa mia.




news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news