LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ambiente da preservare. Il turismo del futuro è legato alla sostenibilità
F. G.
Corriere del Trentino 13/2/2018

TRENTO. Vincenzo Calì, candidato per Liberi e uguali nel collegio di Pergine, come intende portare le idee democratiche e sociali nel nostro Paese?

Ho accettato questa candidatura al Senato per il Trentino orientale nella convinzione che LeU possa portare alla partecipazione attiva al voto molti dei cittadini sfiduciati, fonte di preoccupazione generale dal punto di vista democratico, in quanto si potrebbero eleggere dei rappresentanti poco legittimati da un voto popolare; mentre noi siamo sensibili alla partecipazione, soprattutto dei giovani. Vorrei prestare attenzione alla voce di tanti, potenziare la democrazia diretta e diminuire la possibilità di prendere le decisioni a poche persone.

Quale futuro vede per lautonomia?

La sfida che lautogoverno comporta in queste regioni alpine è mantenere un territorio caratterizzato da una forte autonomia, in vista di unEuropa federale; dove si deve pensare a una regione strategica che tuteli soprattutto la natura dellarea dolomitica. Al fine di conservare lautonomia, bisognerebbe impegnarsi a dare la massima rilevanza alla questione ladina, perché lideale di una prospettiva futura è quella di una grande regione dallassetto tripolare; al cui interno, le tre comunità (ladina, italiana e tedesca), convivano con autonomie che rispettino le tradizioni dei tre gruppi. Inoltre bisognerebbe dare piena voce e dignità alla comunità ladina di Fassa, che per oltre 70 anni è stata penalizzata dalla competizione tra tedeschi ed italiani.

Cosa dice sullospedale di Fiemme e la chiusura di alcuni reparti?

Le periferie devono essere salvaguardate, così come i presidi dei territori alpini, e questo è possibile solo se ci sono dei servizi che garantiscono di vivere in sicurezza in montagna; un prerequisito necessario per evitare lo spopolamento delle regioni alpine.

Come inquadra, a livello territoriale, la questione della mobilità in Valsugana, snodo di passaggio del traffico pesante e la spinosa questione della proposta di costruzione di una nuova acciaieria?

Il Trentino, se vuole essere autonomo, non può diventare un corridoio di passaggio di mezzi pesanti. Questo vuol dire avere una posizione molto rigida e ferma contro le tendenze che portano allaumento del traffico, soprattutto per la Valsugana, che è unarea che ha già di per sé una depressione economica, alla quale si aggiunge un traffico pesante, impedendole di valorizzare la vocazione turistica ed agricola. Quindi bisogna porre un freno alla imposizione di stradomania, potenziando collegamenti con mobilità ecosostenibile ed alternativa, e magari contingentare il passaggio di mezzi pesanti con dei pedaggi.

Questa prospettiva di mobilità alternativa ed approccio più soft a livello ambientale riguarda anche la salvaguardia di un territorio montano in espansione, con un turismo differente rispetto a quello sciistico. Nellarea di Primiero, per esempio, come si può pensare a un incremento turistico?

Lillusione di risolvere il problema turistico attraverso laumento di impianti sciistici non è più possibile. Una zona di grande valore ambientale va tutelata attraverso un turismo alternativo, che vada incontro alla sensibilità di chi abita nelle grandi città e desidera trovare un ambiente alpino incontaminato, naturale e preservato. Il turismo del futuro quindi è un turismo più soft.

Integrazione e immigrazione come possono inserirsi in un contesto alpino?

Sullimmigrazione, inviterei tutti i trentini a vedere il bellissimo film La prima neve , dove viene mostrato come un nostro fratello delle terre nere può inserirsi in un territorio alpino. La soluzione di problemi logistici in tema di immigrazione deve essere ben amministrata e gestita. Le soluzioni devono essere allaltezza della complessità che comporta linserimento di queste persone nei nostri territori.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news