LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trentino. Ambiente, le ricette dei candidati. No alla Valdastico. Sì, serve
Marika Giovannini
Corriere del Trentino 18/2/2018

Mobilità sostenibile, viabilità, futuro delle zone naturali: coalizioni divise sulle soluzioniegno di legge di iniziativa popolare sullargomento che lAula non ha votato. Quella osserva la candidata di Leu in Valsugana è stata un po una sconfitta. È vero che il disegno di legge dellassessore, poi approvato, riprende i criteri orientativi della nostra proposta. Ma il testo è rimasto monco. Limpegno di Valer, in ogni caso, prosegue: Per far sì che le bici elettriche possano sostituire le automobili serve spazio. Nel tessuto urbano: È necessario togliere spazio alle automobili e dare più spazio a pedoni e bici. Un cambiamento che solo la politica può promuovere. Valer non molla neppure sulla gratuità del trasporto pubblico: In Aula ho sentito cose inascoltabili. Ora la Germania sta valutando la stessa ipotesi: questo ci dice che abbiamo perso unoccasione, il Trentino poteva diventare un laboratorio innovativo. Rimanendo in tema viabilistico, la candidata ribadisce il no alla Valdastico e il sostegno totale, per contenuti e metodo al comitato valsuganotto: La popolazione non vuole quellopera. E sui parchi: Condivido la posizione delle associazioni e credo che debbano avere più voce nei consigli dei parchi. Lambiente va preservato: il modello che punta ad allargare le aree sciistiche non funziona più. Manteniamo ciò che abbiamo. Così sullidroelettrico: Ha ragione il comitato. Lacqua deve tornare ad essere un bene comune, non sacrificato agli interessi economici.

Parla di concessioni idroelettriche anche la candidata del centrodestra a Rovereto Vanessa Cattoi, che punta a maggiori competenze territoriali in questo campo. E rilancia: Il centrodestra ha a cuore il tema dellambiente. In questo senso, lo stesso Matteo Salvini ha prospettato un ministero della montagna. Non solo: sostenere leconomia circolare, oltre che uno slogan elettorale, deve diventare una sfida. Dobbiamo evitare gli sprechi e usare al meglio le risorse anche grazie allinnovazione. Sulla mobilità sostenibile, Cattoi è decisa: La ricerca deve aiutare ancora molto. Si parla tanto di auto elettriche, ma lo smaltimento delle batterie rischia di essere più inquinante delluso di auto a benzina. Diverso, rispetto a Valer, lorientamento sulla Valdastico: Il progetto è stato approvato da un governo di centrosinistra. E si farà: è inutile, quindi, tentare di bloccarlo. Non solo: Ci siamo confrontati con le categorie locali, che sono a favore. Ma per noi lo sbocco dovrebbe essere in Bassa Vallagarina, non a Levico: così potrebbe essere rilanciata anche la nostra economia e il traffico sulla Valsugana verrebbe sgravato comunque. La candidata leghista però invita a ragionare con sguardo lungo: I temi ambientali si danno troppo spesso per scontati, ma non lo sono affatto. Nella definizione delle strategie, si deve evitare di valutare solo la situazione immediata: si devono prospettare azioni lungimiranti.

Rivendica lattenzione allambiente nel programma 5 Stelle infine Mario DAlterio, candidato nel listino proporzionale: In questi anni abbiamo lavorato duro allinsegna dei principi del M5s: i rifiuti che sono da considerare risorsa, progetti di legge per bonificare i territori, recuperare i materiali post consumo, ridurre gli imballaggi. Abbiamo lottato a denti stretti per lacqua pubblica e siamo riusciti a portare a casa la prima legge sugli ecoreati. Impegno che, assicura DAlterio, proseguirà. Sui parchi, che devono restare aree naturali protette a livello centrale, prevedendo in Trentino listituzione di nuove aree protette in Marmolada o Tonale. Sulla mobilità alternativa: Vogliamo sostenere gli sforzi degli enti locali che puntano sul trasporto pubblico, mentre siamo contrari alle grandi e inutili opere impattanti. E sul turismo sostenibile, con gli occhi puntati sulla tutela del paesaggio e dellambiente, evitando nuovi impianti di risalita ma, eventualmente, riqualificando impianti vetusti esistenti. E la Valdastico? DAlterio è netto: Se ne parla da anni e intanto la statale della Valsugana è flagellata da traffico e inquinamento. I problemi ci sono e vanno risolti subito: non con la Valdastico ma con interventi puntuali e concreti, a partire dalla messa in sicurezza della Ss47. Infine, lidroelettrico: Le concessioni conclude il pentastellato devono sempre tener conto degli effetti e dellimpatto ambientale sul corso dacqua. Gli incentivi non devono essere concessi per mera speculazione, ma per sostenere una fonte di energia rinnovabile purché sostenibile. Rendere lAppa indipendente? Siamo daccordo. La giunta provinciale non deve essere il controllore di un ente che necessità di autonomia e libertà di verifica.




news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news