LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Temi ambientali: una diffusa insensibilità
Nicola Lugaresi
Corriere del Trentino 20/2/2018

Lambiente è il grande assente nella campagna elettorale locale e nazionale. Le associazioni trentine di protezione ambientale hanno giustamente, e con preoccupazione, rilevato tale anomalia, proponendo alcuni temi da porre nellagenda politica: aree protette, turismo e mobilità sostenibile, risorse idriche. Che questi argomenti entrino nei programmi delle forze politiche è da scoprire, e ancora di più il peso che avranno. Senza grandi illusioni. Sta di fatto che, al momento, nei proclami di partiti e movimenti, lambiente è relegato in posizioni più che marginali. Se, dopo le elezioni, la mancata attenzione alle problematiche relative alla sostenibilità potrà rappresentare un problema serio, la sua assenza ora, prima del voto, può anche non esserlo, o essere ancora più grave.

Può non essere un problema serio in quanto, come molti rilevano, le promesse che oggi si rincorrono prevalentemente dedicate a tasse, sviluppo e mondo del lavoro non hanno possibilità, chiunque vinca e ammesso (ipotesi al momento improbabile) che qualcuno vinca, di essere realizzate. I costi sarebbero, ironicamente, insostenibili. La necessità di formare una coalizione, più o meno grande e più o meno coesa, fornirà un primo alibi: Se avessimo avuto la maggioranza assoluta . A questo punto, meglio che tutela ambientale e sostenibilità rimangano fuori da un simile teatro.

Può essere però un problema ancora più serio, in quanto la sua assenza ora, nel momento in cui tutto pare possibile e tutto viene promesso, significa che le forze politiche si rendono conto dello scarso appeal delle tematiche ambientali, incapaci di spostare il consenso. Ciò dimostrerebbe un disinteresse degli elettori che potrebbe trasformarsi, dopo il voto, in una recessività ulteriore degli interessi legati alla sostenibilità.

Laspetto veramente drammatico non sarebbe però nemmeno questo. Significherebbe infatti che la sensibilità per la tutela ambientale si limita ad affermazioni di principio, ma non condiziona i comportamenti individuali, tanto nella vita di tutti i giorni che nelle scadenze elettorali. Lamentarsi con le forze politiche rientra quindi in un corretto diritto di critica, anche nellauspicio che esse non si limitino a seguire e rincorrere gli umori dei votanti, mischiando sogni, illusioni e inganni. Prima ancora, occorre però chiedersi il perché di tale insensibilità diffusa, e cosa si possa fare. E cosa, tutti, possiamo fare.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news