LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera rilancia il museo dei tesori e ospita i 319 pezzi unici della Lettura
Cecilia Bressanelli
Corriere della Sera 21/2/2018

Una galleria che raccoglie i grandi nomi dellarte contemporanea internazionale. È la galleria senza pareti formata da centinaia di copertine del supplemento culturale del Corriere della Sera, che da venerdì 23 febbraio sarà in mostra a Matera. Trecento19 - Duemila19. 319 copertine dautore della Lettura per Matera Capitale europea della cultura 2019 è il titolo dellesposizione, coprodotta da Fondazione Corriere della Sera, la Lettura, Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Polo museale della Basilicata e voluta da Aurelia Sole e Paolo Verri (presidente e direttore generale della Fondazione Matera-Basilicata 2019) e Marta Ragozzino (direttore del Polo museale della Basilicata) tra gli eventi che anticipano Matera2019 .

Da venerdì, quando la mostra sarà inaugurata alle 19, le 319 copertine dautore de la Lettura saranno ospitate in una sede prestigiosa, il Museo archeologico nazionale Domenico Ridola. Il museo più antico della regione, parte del Polo museale della Basilicata, che proprio quel giorno inaugura il nuovo allestimento.

Il museo spiega la direttrice Marta Ragozzino ha sede allinterno di uno dei complessi settecenteschi più belli di Matera, il convento delle Clarisse, fatto costruire dallArcivescovo de Los Ryos a pochi passi dal Palazzo del Seminario, il primo edificio realizzato fuori dai Sassi alla fine del Seicento, che oggi ospita il Museo nazionale darte medievale e moderna.

Qui, su ununica strada pedonale, vissuta dalla città come una creativa piazza degli incontri e dei saperi continua Marta Ragozzino si affacciano i due musei fulcro del sistema museale del Polo della Basilicata e motore della vivace e interdisciplinare attività culturale che in questi ultimi anni ha caratterizzato il pensiero (e le pratiche concrete) di Matera Capitale europea della cultura 2019.

Il Museo archeologico porta il nome del senatore Domenico Ridola (Ferrandina, 1841-Matera, 1932), intellettuale, medico, archeologo, ricercatore e uomo politico, che lo fondò nel 1911. Ridola donò allo Stato le sue importanti raccolte, costituite da materiali naturalistici, oggetti etnografici e, soprattutto, preziosi reperti archeologici, in prevalenza testimonianze preistoriche, provenienti dagli scavi da lui stesso condotti nel territorio materano.

Le raccolte di Domenico Ridola, che aveva esplorato il territorio rupestre materano, sono state nel tempo accresciute dai successivi direttori e soprintendenti, protagonisti della vicenda archeologica della Basilicata moderna, e ora rappresentano uno dei patrimoni più significativi e ricchi tra quelli conservati ed esposti nei musei della regione. Patrimoni che arrivano dalla preistoria, con attestazioni provenienti da insediamenti paleolitici e neolitici, ma anche documentazioni dei contesti funerari protostorici e i contesti delle età successive che dimostrano, con abbondanza di ritrovamenti, i contatti tra popolazioni indigene e coloni greci insediati sulla costa. Vicende antiche che, anche nel cuore di una terra apparentemente defilata come la Basilicata, ma in verità crocevia di culture, permettono di ragionare sulle migrazioni di ieri e di oggi. Sulla città e i suoi cittadini, vecchi e nuovi.

Venerdì 23 il museo presenterà lallestimento rinnovato. Negli ultimi mesi precisa Marta Ragozzino abbiamo sentito lesigenza di rendere più accessibile e accogliente questo antico museo, che conserva reperti e oggetti straordinari ma anche le storie di tante persone (di ieri e di oggi) e in qualche modo le radici di una comunità, oggi più ampia e plurale, più differenziata di quanto, forse, non fosse ai primi del Novecento. Per ricucire e attualizzare questa memoria e condividere un percorso partecipativo che coinvolga durante tutto il 2019 la comunità materana nella definizione del nuovo museo della città e del territorio, abbiamo riordinato in senso cronologico lallestimento del museo, dotandolo di nuovi supporti grafici e fotografici, capaci di veicolare in maniera più efficace e a tutti più comprensibile i contenuti e le storie che il Museo Ridola conserva e sempre meglio deve poter raccontare.

Seguendo lidea guida che informa tutte le attività culturali del Polo della Basilicata, cioè che allinterno dei musei il patrimonio più importante siano le persone, che devono poter vivere sempre unesperienza positiva, costruttiva, gratificante, sentendosi a casa nei musei, case della cultura per la comunità.

Nella grande sala centrale del Museo Ridola, da venerdì fino al 23 aprile, troveranno casa le copertine dautore de la Lettura, pubblicate dal primo numero del 13 novembre 2011 fino al 7 gennaio 2018. Trecento19 vetrine, scelte proprio per Matera2019, che settimana dopo settimana offrono spazio alla sensibilità visionaria di grandi autori (pittori, scultori, fotografi, architetti, registi, ma anche poeti e scrittori): da Ai Weiwei a Armin Linke, passando per Damien Hirst, David Lynch, Emilio Isgrò, Mimmo Paladino, Anselm Kiefer, William Kentridge, Jan Fabre, Gianni Berengo Gardin, Gabriele Basilico, Adonis, Douglas Coupland e tanti altri. Opere che, allinterno del Museo Ridola, entreranno in dialogo con la storia millenaria di Matera, ma anche con la storia del supplemento, attraverso lesposizione di 19 copertine della storica Lettura, che uscì dal 1901 al 1945 e poi, con formule diverse fino al 1952, da cui tutto ebbe inizio.



news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news