LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Salone Margherita in vendita: 10 milioni
Flavia Fiorentino
Corriere della Sera - Roma 21/2/2018

Nuovo tentativo della Banca dItalia di cedere lo storico teatro di via dei Due Macelli

Ennesimo tentativo da parte della Banca dItalia di vendere il Salone Margherita, tempio del varietà e della satira a due passi da piazza di Spagna. Nei mesi scorsi, via Nazionale ha deciso di abbassare il prezzo: 10 milioni di euro. E non ha rinnovato il contratto a Nevio Schiavone, limpresario che 3 anni fa lo aveva rilevato e ci aveva investito rilanciandolo fino a raggiungere 30 mila spettatori nel 2017.

E da tempo che la Banca dItalia tenta di disfarsi di questo gioiello Liberty. Già nel 2007 lasta da 15 milioni di euro era andata deserta. E poi ancora nel 2010 e infine nel luglio scorso quando sono state avviate le procedure gestite questa volta internamente da Palazzo Koch dopo la deludente esperienza con illustri advisor immobiliari.

Nato nel 1898 come Café Chantant, luogo in cui passare del tempo anche prima e dopo le rappresentazioni, il teatro ha rappresentato un momento glorioso della vita mondana della Capitale ospitando gli spettacoli di Marinetti, Ettore Petrolini, Lina Cavalieri, Totò, Aldo Fabrizi e Oreste Lionello. Negli anni Settanta il Salone Margherita, in declino, è stato rilevato dalla compagnia di Castellacci e Pingitore e per molti anni ha fatto da sfondo agli spettacoli satirici del Bagaglino, poi ripresi in tv da Rai e Mediaset, raggiungendo anche 14 milioni di spettatori. Oggi il Teatro rischia di chiudere e non è ancora chiara la sua destinazione anche se sembra che la Banca dItalia abbia dovuto inserire per legge una clausola che impedirebbe un utilizzo diverso da quello originario.

Da Vittorio Sgarbi a Philippe Daverio e Vittorio Emiliani, molte le voci in difesa di uno dei pochi teatri che ancora sopravvivono nella Capitale. La paura è che il potenziale investitore che sborsa una cifra così ingente, non si potrà mai accontentare dagli introiti che giungono dallattività teatrale. Così, come è avvenuto per il cinema Etoile in piazza in Lucina (ora occupato da un marchio del lusso), potrebbe restare volutamente chiuso per molti anni per poi riapparire come centro commerciale o attività simili.

Philippe Daverio chiede lintervento diretto del Mibact per tutelare il teatro come oggetto storico, dalla struttura agli arredi accusando Bankitalia di aver usato una logica puramente econometrica, mentre un appello con 5 mila firme raccolte sulla piattaforma Change del blogger Stefano Molino è stato rivolto allo stesso governatore della Banca dItalia, Ignazio Visco, al ministro Franceschini e alla sindaca Raggi. Ieri infine Fratelli dItalia ha annunciato una mozione volta alla salvaguardia di questo luogo storico in cui chiediamo alla Raggi e alla giunta di farsi promotori presso la Banca dItalia di una richiesta istituzionale tendente ad evitare la cessione del teatro. È necessario conclude la nota un tavolo di concertazione tra soprintendenza di Stato, Sovrintendenza comunale e la stessa Banca dItalia per porre un freno alla sistematica aggressione alle città storiche, con lo snaturamento dei loro servizi culturali.




news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news