LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. I turisti non sono la peste, né la priorità
Nicola Cecchi*
Corriere Fiorentino 22/2/2018

* Nicola Cecchi Movimento 5stelle

Caro direttore,
lo sviluppo armonico e socialmente equilibrato della nostra città è tema cruciale. Negli ultimi anni Firenze si è riempita di negozi di scarpe, kebab, diffusori di street food di ogni tipo e grandi centri commerciali che hanno sopraffatto le nostre botteghe storiche, portando molte alla chiusura. Ne ricordo una: la storica sartoria teatrale, emigrata a Pisa nel disinteresse anche dellamministrazione comunale. La gestione del turismo sembra lasciata al caso, in mano ad unassessora, Paola Concia, che non è di Firenze ed ha speso il suo primo anno di mandato a cercare di conoscere la città senza trovare misure alternative alla pressione dei flussi di massa che stanno cannibalizzando la città. Firenze è patrimonio dellumanità dal 1982, dichiarata così da Unesco sì per i suoi monumenti ma anche per quel particolare tessuto urbano che rappresenta nel mondo la fiorentinità. Questo dobbiamo tutelare oggi. E per farlo dobbiamo mantenere le botteghe storiche e i residenti nel centro storico, affinché continuino a costituire un polo di interesse e attrazione unico al mondo. Per noi Firenze dovrebbe coltivare un turismo di maggior respiro e durata, che voglia far esperienza diretta di come si vive nella nostra città, scoprendola tra le più belle al mondo da questa prospettiva. Indirizzare parte dei turisti verso musei minori e attrazioni periferiche come le Ville Medicee dei dintorni, è una strada, finora purtroppo poco esplorata. Lincapacità della giunta fiorentina di gestire i flussi turistici sta generando conseguenze negative anche in termini di reddito. Bene che il concetto di reddito di cittadinanza lanciato tempo fa dal Movimento 5 Stelle sia piaciuto così tanto al Pd da proporre prima il reddito di inclusione, a Firenze precluso a molti, e ora addirittura, per bocca della senatrice Rosa Maria Di Giorgi, il reddito di residenza, ma anche in questo caso, come sullOltrarno il tema vero è la credibilità della politica e quella si vede dalle scelte prima che dalle dichiarazioni dintenti. Noi ci siamo adoperati e ci adopereremo per rilanciare le nostre botteghe artigiane che chiudono anche per mancanza di giovani apprendisti, e su questo un ruolo cruciale lo giocheranno quelle scuole professionali che vogliamo rigenerare, gli incentivi allinnovazione tecnologica per vincere la sfida del mercato globale e anche quel fisco amico che altri annunciano e noi attueremo. Poi ci continueremo a spendere per la tutela del territorio, delle strade e dei lungarni, effettiva e programmata, come volano di sviluppo e reddito, incluso il trasporto pubblico elettrico e diffuso capace di ridurre linquinamento. Il reddito di cittadinanza sosterrà chi in tutto questo rimarrà, anche solo per poco, indietro. I turisti fanno vivere la nostra città, non sono la peste, ma dobbiamo farli convivere con noi, evitando assurde sostituzioni. Pensiamo prima alla qualità della vita dei fiorentini e il turismo troverà la giusta dimensione.



news

19-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news