LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Una meraviglia da salvare: viaggio nel Castello di Sammezzano
Giorgia Gobo e Deborah Macchiavelli
http://www.firenzetoday.it/cronaca/castello-sammezzano-a-rischio.html

Poco distante da Firenze c'è un castello delle meraviglie. È il Castello di Sammezzano, una struttura unica nel suo genere, vero gioiello nascosto della Toscana.

Situato nei pressi di Leccio, nel comune di Reggello, in questo antico maniero batte un cuore rivolto a Oriente: si tratta, infatti del più importante esempio di architettura eclettica in Italia, tra i maggiori esempi di Orientalismo presenti in Europa.

Una meraviglia in pericolo
Questo scenario da Mille e una Notte rischia però di scomparire per sempre: il castello si trova da trent'anni in uno stato di abbandono. Infiltrazioni, cedimenti e vandali rischiano di cancellare progressivamente la splendida struttura toscana, che sembra non trovare pace.

A maggio 2017 la società degli Emirati Arabi Dubai la Helitrope Limited sembrava essersi aggiudicata la struttura di Samezzano all'asta, offrendo una cifra pari a 15 milioni e 400mila euro.

Pochi mesi dopo, però, il tribunale fallimentare ha annullato lacquisto della struttura da parte della società di Dubai, rilanciando la possibilità che l'edificio e il parco circostante possano diventare di proprietà della Kairos srl, una delle aziende creditrici della "Sammezzano srl" (l'ex proprietaria del Castello che è fallita).

Il Castello ha anche vinto la classifica dei Luoghi del cuore 2017 indetta dal FAI (Fondo Ambiente Italiano), ottenendo oltre 50mila voti. I soldi della vincita, però, non sono stati erogati per via dell'incertezza attorno alla proprietà della tenuta.

Sammezzano in Europa
Grazie all'Associazione Save Sammezzano, in partnership con il Touring Club Italiano, la tenuta di Leccio è entrata nella rosa dei 12 finalisti dell'iniziativa 7 most endangered, ovvero i 7 più importanti monumenti in pericolo presenti sul territorio europeo. Il Castello è l'unico sito italiano che ha avuto accesso alla fase finale.

L'iniziativa è di Europa Nostra, federazione pan-europea per il patrimonio culturale, e prevede missioni di salvataggio e di rilancio delle strutture. Il Consiglio di Europa Nostra sceglierà, tra i 12 finalisti, i 7 che riceveranno l'aiuto di team di esperti che valuteranno rischi e potenzialità dei siti. I vincitori saranno comunicati il 15 marzo: "Sammezzano necessita di essere recuperato, tutelato, valorizzato e reso pubblicamente fruibile - dichiara Francesco Esposito, portavoce dell'Associazione Save Sammezzano -. Ci auguriamo che il castello possa rientrare tra i finalisti del programma, ricevendo così l'aiuto di cui necessita".

La storia del Castello di Sammezzano
Leggenda vuole che persino Carlo Magno abbia soggiornato nelle sue stanze, mentre nel 1878 è documentata una visita da parte del re Umberto I. Appartenuto alla famiglia fiorentina dei Gualtierotti fino al 1488, il castello divenne poi proprietà di Bindo Altoviti e di Giovanni de' Medici. Nel 1564 il Granduca Cosimo I stabilì la bandita di Sammezzano, un ampio territorio dove era proibito pescare o cacciare senza permessi, per poi donare la tenuta al figlio Ferdinando, futuro Granduca di Toscana.

Durante il 600 il castello venne acquistato dagli Ximenes d'Aaragona, per poi passare in eredità ai Panciatichi nel 1816. Fu il Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes dAragona a progettarne laspetto attuale, realizzando tra il 1853 e il 1889 uninsolita e splendida struttura in stile moresco, larte islamica diffusasi nel Mediterraneo Occidentale tra la fine dell'XI secolo e la fine del XV. Il risultato fu un castello dallarchitettura visionaria, impreziosita da forme fantasmagoriche e coloratissime, che catapulta lo spettatore in uno scenario da Mille e una Notte.

Dalla fine degli anni '60 venne adibito a hotel di lusso e tale rimase fino agli anni '90, per poi rimanere, fino ad oggi, in uno stato di progressivo abbandono alla mercé di vandali e intemperie.

Nonostante il progressivo decadimento, il maniero continua ad affascinare: nel 2015 il regista Matteo Garrone ha girato alcune scene del suo film "Il racconto dei racconti" nelle stanze di Sammezzano. L'anno successivo il castello è stato scelto come location da Dolcenera per il videoclip della sua canzone Ora o mai più, in concorso al Festival di Sanremo.



news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news