LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Settis, lectio sul paesaggio Il coraggio di demolire
01 marzo 2018


Lo storico dellarte a Vittorio Veneto parla dellarticolo 9 della Costituzione E sul prosecco dice: La monocoltura è sbagliata, meglio la biodiversità


VITTORIO VENETO. Purtroppo questa è stata una delle zone più devastate del paese. È unanalisi impietosa quella che propone il professor Salvatore Settis, storico dell'arte e archeologo di fama mondiale. Loccasione è la lezione magistrale su Costituzione e Paesaggio, martedì sera al teatro Da Ponte, nel cuore storico di Serravalle con la partecipazione del nostro giornal.

A riempire la platea soprattutto gli studenti e gli insegnanti del Liceo cittadino Flaminio riuniti attorno al progetto "Classici Contro" dell' università Ca' Foscari di Venezia . A margine dell'incontro Settis chiarisce quanto sia cruciale la questione del paesaggio nel Nord Est: e pensare che questo è uno dei paesaggi più preziosi dItalia. Sarebbe ora che i cittadini si svegliassero e cominciassero a difendere i paesaggi. Anche a costo di demolire qualcosa. Il Nordest è una delle zone più ricche di capannoni vuoti, che non servono a nessuno. Fino a sei anni fa aggiunge Settis si cementificavano otto metri quadrati al secondo, ora siamo passati a 3 metri quadrati al secondo. Bisogna demolire, restituendo la maggior parte possibile di territorio al suo naturale uso agricolo, per produrre cibo di alta qualità. Attorno a questi concetti incombe però la cronaca. Un tema su tutti: lo stop arrivato dallUnesco alla candidatura delle colline del Prosecco. Settis non si sottrae. LUnesco può avere un ruolo importante spiega per influenzare lopinione pubblica in una direzione consapevole. Diamo tanto valore a questi bollini dellUnesco, in realtà le cose belle restano belle, anche il giorno prima di ricevere un bollino dellUnesco. Non esagererei con i bollini. Le nostre colline, quando hanno conservato la loro bellezza naturale, sono le più belle dItalia.

Lintervento del professore affronta quindi gli aspetti legati allagricoltura di qualità, vero punto di svolta del recupero del territorio. Penso in generale che le coltivazioni debbano essere differenziate spiega difendendo la biodiversità. Sono convinto che qualsiasi intervento di agenti chimici su prodotti che poi mangiamo debba essere garantito, a tutela della salute.

La tutela del paesaggio, sancito dalla Costituzione, è una responsabilità del cittadino ed è anche uneducazione alla bellezza. Il dovere della comunità è di proteggere questo patrimonio per le future generazioni. La possibilità di difendere il nostro paesaggio è ingrediente sostanziale della democrazia, chiarisce Settis che richiama larticolo 9 della Costituzione che chiama alla tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico della Nazione. Il paesaggio, dunque, come valore identitario dellItalia e come responsabilità comune e individuale al contempo. Lo studioso mostra dati alla mano, con rigore scientifico e filologico, come spesso in quello che è stato un tempo il Belpaese, si sia assecondato con azioni miopi o scriteriate, o peggio con interventi pensati per favorire il vantaggio di pochi anziché il bene comune, lo
scempio del territorio e lalterazione del paesaggio. Tutto ciò in barba a una legislazione nazionale tra le più avanzate e raffinate, ma talvolta molto difficile da applicare per la sovrapposizione delle competenze tra Stato, Regione ed Enti Locali.

Francesca Gallo

Invia per email
Stampa
01 marzo 2018

http://nuovavenezia.gelocal.it/regione/2018/03/01/news/settis-lectio-sul-paesaggio-il-coraggio-di-demolire-1.16540481


news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news