LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Gli scavi della metro scoprono la Domus del comandante
Natalia Distefano
Corriere della Sera - Roma 3/3/2018

Gli scavi per la costruzione della stazione Amba Aradam della Metro C permette di riportare alla luce la Domus del Comandante, costruita agli inizi del II secolo dC: è lultima eccezionale scoperta archeologica di un cantiere, un tesoro a cielo aperto.


Complice la neve e il maltempo, è più infangata del solito la discesa sulla stretta scala di ferro che porta al cuore dei lavori per la costruzione della stazione Amba Aradam della Metro C. Si passa attraverso un groviglio di tubi e ogni sorta di impalcature e macchinari edili. Ma quando si atterra, a dodici metri di profondità, si è accolti dallo splendore di mosaici bianchi e neri dove sinseguono le geometrie e dove un amorino danza con un satiro sotto un lungo tralcio duva. Le pareti intorno sono affrescate, con i colori rimasti ancora brillanti, e si riconosce perfino la vasca di una fontana. È la Domus del Comandante, costruita agli inizi del II secolo dC..: lultima eccezionale scoperta archeologica di un cantiere che somiglia sempre più a un tesoro a cielo aperto.

A presentarla ieri Francesco Prosperetti, soprintendente speciale di Roma, insieme a Simona Morretta e Rossella Rea responsabili dello scavo. Si tratta di un ritrovamento assolutamente inaspettato ha commentato che si aggiunge a quello del dormitorio della caserma romana di età adrianea, emersa nel 2016. Un patrimonio che senza gli scavi della metro non sarebbe mai riaffiorato, perché è raro lavorare a questa profondità e perché del complesso non esistevano testimonianze. Immediata lopera di consolidamento, smontaggio e messa in sicurezza in container adeguatamente climatizzati (entro quindici giorni), ma poi la Soprintendenza speciale archeologia belle arti e paesaggio conta di riportare tutto dovera. Stiamo già lavorando per comprendere i nuovi reperti nel progetto della stazione-museo disegnata dallarchitetto Paolo Desideri - ha annunciato Prosperetti senza creare ritardi. Sarà unica al mondo.

La Domus, che con ogni probabilità era la dimora del responsabile del complesso militare andato in disuso nella metà del terzo secolo, copre unarea di circa trecento metri quadrati e comprende quattordici ambienti lussuosi, disposti intorno a un cortile centrale. Alcuni pavimenti sono in opus sectile , unantica tecnica artistica che utilizza quadrati di marmo bianco e ardesia grigia, altri in mosaico e in cocciopesto, mentre le pareti sono decorate con intonaci dipinti e la presenza di suspensurae (pile di mattoni che formavano unintercapedine sotto il pavimento per consentire il passaggio di aria calda) lascia ipotizzare che la casa fosse dotata di una stanza termale riscaldata. Segno di agio, come anche i due pugnali con manico in avorio decorato, i monili, gli anelli, bolli laterizi e oggetti femminili ritrovati allinterno dellarea.

Ma non è finita qui. Lo scavo della metropolitana ha portato alla luce anche rarissimi elementi lignei e i resti di una zona di servizio che probabilmente serviva per lo stoccaggio provvisorio delle merci. Dagli studi risulta che queste due nuove strutture, così come il dormitorio dei soldati e la caserma, siano state abbandonate e messe fuori uso intenzionalmente ha spiegato Prosperetti con i muri rasati allaltezza di un metro e mezzo, gli ambienti spogliati e interrati. Un intervento massiccio, databile intorno alla metà del III secolo d.C., presumibilmente legato alla costruzione delle vicine Mura Aureliane (271 d.C.) e alla conseguente decisione di dismettere tutti gli edifici nei paraggi, per evitare che diventassero possibili fortini dei nemici.

Così se ne era persa la memoria ha fatto notare il soprintendente - e questo, insieme allo stupore per lottimo stato di conservazione dellintero complesso, ha reso ancora più grande lemozione per questo importante ritrovamento.



news

25-05-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 25 maggio 2018

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

Archivio news