LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bari. Nelle sepolture di via Sparano anche orecchini di 1.500 anni fa
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 7/3/2018

Sono tre le sepolture risalenti al VI secolo dopo Cristo scoperte durante i lavori di riqualificazione di via Sparano. Allinterno sono stati trovati frammenti ossei, tra cui quelli di un bambino e in una delle tre cerano anche degli orecchini di rame che hanno facilitato le operazioni di datazione dei reperti. Nei terreni (foto) sono state trovate anche monete in lega di rame di piccolo conio. I reperti sono oggi custoditi a Palazzo Simi, sede della Soprintendenza e saranno restaurati. I resti ossei, invece saranno studiati da alcuni antropologi. Terminate le operazioni di scavo - ha precisato lassessore Giuseppe Galasso - il cantiere per il restyling di via Sparano riapre subito a pieno regime.

Bari. Sono tre le sepolture risalenti al VI secolo d.C. scoperte durante i lavori di riqualificazione di via Sparano a Bari. All'interno sono stati trovati frammenti ossei tra cui quelli di un bambino e in una delle tre c'erano anche degli orecchini di rame che hanno facilitato le operazioni di datazione dei reperti. Nei terreni sono state trovate anche monete in lega di rame di piccolo conio. I reperti sono oggi custoditi a Palazzo Simi, sede della Soprintendenza e saranno restaurati. I resti ossei, invece - informa una nota del Comune - saranno studiati da alcuni antropologi che in queste settimane hanno già seguito le attività di cantiere e che avranno il compito di studiarne le caratteristiche.

Dopo il ritrovamento dei primi reperti, circa un mese fa, i lavori nel tratto di strada all'incrocio con via Putignani, dinanzi al palazzo Mincuzzi, erano stati sospesi e la zona coperta con un tendone di protezione. L'estensione della trincea e l'approfondimento dell'indagine, condotti in un'area di circa 30 mq secondo modalità concordate con il funzionario archeologo della Soprintendenza, Francesca Radina, hanno consentito di documentare la presenza di un'area a destinazione funeraria, con sepolture ascrivibili a un periodo compreso tra la fine dell'età tardoantica e l'alto-medioevo. Lo scavo archeologico è stato condotto dal Michele Cuccovillo, archeologo e direttore tecnico della De Marco s.r.l., con il supporto della di Ginevra Panzarino, antropologa da campo.

L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Galasso, ha annunciato che, essendo terminate le operazioni di scavo e di studio, già oggi sarà rimossa la copertura particolare che ha permesso ai tecnici di lavorare sui ritrovamenti e il cantiere di via Sparano, quindi, torna alla normalità e al suo pieno regime. In 20 giorni è previsto il completamento dell'isolato e in altri 20 giorni la realizzazione dell'intersezione su via Principe Amedeo con l'altro isolato.



news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news