LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Consiglio di Stato affonda il porto turistico di Otranto. In inverno va smontato
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 8/3/2018

Il Consiglio di Stato: i pontili galleggianti devono essere rimossi

Otranto. Montato in estate, smontato in inverno. Come fosse un modellino di plastica o una costruzione in Lego. Fatto sta che questo è il destino a cui è consegnato - secondo quanto stabilito dal Consiglio di Stato - il porto turistico di Otranto. Una decisione che ribalta quanto stabilito in primo grado dal Tar e mette in apprensione il Comune salentino. Perché al di là dei sogni di destagionalizzazione inseguiti dalla Puglia turistica per uscire dal perimetro estivo a cui è confinata, rimane il fatto che si tratta pur sempre di un porto attrezzato per accogliere 260 barche. Insomma, le operazioni di montaggio e smontaggio non si profilano proprio come una passeggiata. Ma tantè.

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso presentato dal ministero dei Beni culturali e dalla Sovrintendenza archeologica contro il Comune di Otranto. Al centro della battaglia giudiziaria ci sono i pontili galleggianti del porto interno, quelli sistemati in prossimità dellantico Bastione dei Pelasgi che alimentano una fetta vitale per leconomia della città. Secondo ministero e Sovrintendenza quelle strutture vanno montate e rimontate ogni sei mesi per ragioni legale alla tutela del territorio.

Contro questa tesi si è schierato il Comune. La giunta ritiene infatti che operazioni di questo genere possano essere controproducenti: in buona sostanza, seguendo tali indicazioni, il risultato sarebbe un peggioramento per le sorti dellambiente. A cominciare dallinquinamento acustico - e non solo - che inevitabilmente sarebbe provocato dalla presenza di un cantiere più o meno permanente a due passi dal mare.

Il Tar in primo grado ha condiviso quanto sostenuto dal Comune, ma la battaglia giudiziaria è andata avanti e la questione è approdata dinanzi al Consiglio di Stato. Che invece ha deciso diversamente. Ma come si fa a smontare un porto?, si chiede il sindaco di Otranto, Pierpaolo Cariddi. Il quale spiega: Stiamo parlando di 42 elementi lunghi 12 metri e larghi tre che, posti a terra, definiscono un ingombro di 400 metri quadrati per unaltezza di nove metri: come quella di un edificio a tre piani. Si tenga presente - aggiunge il primo cittadino - che tutte le reti dei servizi (acqua, energia elettrica e antincendio), dopo lo smontaggio non saranno più utilizzabili e dovranno essere sostituite ogni anno. Ma non è tutto. Perché il porto turistico stagionale potrebbe diventare un problema anche dal punto di vista economico: il Comune, infatti, ha già sviluppato un progetto di smontaggio e rimontaggio in cui il costo complessivo è stimato in 800 mila euro allanno. Insomma, un dettaglio tuttaltro che trascurabile.

Tuttavia, nonostante la decisione del Consiglio di Stato, il sindaco si mantiene ottimista. Ci auguriamo - dichiara Cariddi - che fino a novembre si possa trovare una soluzione concordata con la Sovrintendenza.



news

25-05-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 25 maggio 2018

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

Archivio news