LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Calvagese, nasce il MarteS: 180 opere della collezione Sorlini
A. Tr.
Corriere della Sera - Brescia 10/3/2018

Il museo voluto dallappassionato aprirà il 31 marzo

In quel palazzo con stucchi del Seicento, specchiere veneziane, orologi Luigi XV e Frau di pelle rossa, anche le maniglie delle porte a forma di sirena sono capolavori dartista: la casa-museo è stata creata a sua immagine e somiglianza. Mecenati, studiosi ossessionati dallarte veneziana e feticisti della pittura olio su tela stanno aspettando la vernice da settimane: il 31 marzo, a Calvagese, apre il MarteS, il Museo darte Sorlini. Lacronimo evoca la storia di Luciano Sorlini (1925-2015), collezionista bulimico, aviatore e imprenditore illuminato, ma anche il logo della sua fondazione, che lui stesso aveva disegnato a matita, e lindirizzo telegrafico dellimpresa di famiglia a inizio Novecento, Martia.

Il viaggio nellarte 180 dipinti che i figli di Sorlini hanno voluto mostrare al pubblico inizia dal portale a bugnato del palazzo e, tra gallerie, salottini e piccoli studi, si perde nellazzurro Tiepolo, nelle Madonne di Bellini che provocarono uninfatuazione fatale a Sorlini, nei fondi oro del maestro di Parzano, nel Settecento Veneziano, e nelle vedute di Canaletto. Esposti, oltre ai 154 dipinti della fondazione Luciano Sorlini, anche altre 29 opere della collezione di famiglia che Cinzia, Silvia e Stefano, i figli dellimprenditore illuminato, hanno voluto lasciare al MarteS.

Il percorso, curato da Stefano Lusardi, racconta levoluzione del gusto di Sorlini: dalla galleria con il Settecento veneziano fino alla stanza di Pietro e Alessando Longhi, ci si perde nelle salette dei paesaggi, nel salone di Diana con la Diana scoperta da Atteone del Ceruti , negli spazi riservati a Giambellino e alla Giuditta di Palmezzano. Il pubblico potrà respirare larte anche nello studio privato di Sorlini, con la scrivania anni Quaranta, le poltrone Frau di pelle rossa e opere fiamminghe e veneziane alle pareti, o nella biblioteca del palazzo, dove si possono consultare i dossier dei dipinti (su richiesta).

Ma anche la casa-museo, un palazzo seicentesco restaurato con estrema cura, è un capolavoro: tra obelischi, archi scenografici a bugnato, architetture quattrocentesche forse sopravvissute a un antico insediamento monastico e felci spontanee ci sono le sculture di Federico Severino (un bronzo che incarna Marte), fonti antiche e busti di Antonio e Stefano Sorlini, padre e zio di Luciano.

Di ogni opera, il collezionista conosceva storia, provenienza, aneddoti: nessuno dei capolavori appesi alle pareti delle sue case, a Calvagese e Venezia, era lì per caso. Il primo acquisto? confessò in unintervista al Corriere nel 2004 La Natività del Tintoretto, ma non abbiamo cominciato (lui e la moglie Agnese, ndr ) pensando a una futura pinacoteca. Volevamo semplicemente arredare la nostra casa affascinati dall arte veneziana del Seicento e del Settecento.

La cosa gli sfuggì di mano, e alla fine pensò che bisognasse mostrare i suoi capolavori a tutti. Il MarteS è lultimo lascito di Sorlini: fu lui a volere, nel testamento, che le sue opere potessero essere esposte al pubblico. Dal 31 marzo, il museo, in piazza Roma, sarà aperto dal mercoledì alla domenica (il biglietto con visita guidata costa 10 euro; informazioni e dettagli al sito museomartes.com): oltre al bookshop, cè anche uno spazio didattico per le scuole di qualsiasi ordine e grado (il responsabile è Alessandro Tonacci).



news

25-05-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 25 maggio 2018

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

Archivio news