LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

San Casciano. Maestranze, calce, stipendi. Il racconto delle mura
Matteo Merciai
Corriere Fiorentino 11/3/2018

San Casciano, nei lavori di restauro lo studio del cantiere del 300

SAN CASCIANO. Quante ne hanno viste e quante ancora ne vedranno. Le mura medievali di San Casciano guardano al futuro grazie ad un elisir di lunga vita: un finanziamento del ministero dei Beni culturali pari a 530 mila euro per realizzare restauro e risanamento del tratto più antico (da sommare ai 345 mila stanziati dallamministrazione Pescini per il 2018 e ai 185 mila per il 2019). Un provvidenziale vaccino contro lavanzare del tempo: le mura, che nel 1356 misuravano 1.250 metri e costarono 35.000 fiorini, hanno affrontato assedi, il bombardamento del luglio 1944 e, in ultimo, il crollo dellala est avvenuto a dicembre 2017.

Il piano di recupero ha doppio valore, sociale e storico: preservare un tratto distintivo della comunità di San Casciano e riqualificare un raro esempio di documentazione completa del cantiere medievale. Dei settecento anni di esistenza, infatti, il momento storicamente più rilevante delle mura resta il triennio di gestazione datato 1355-57. Da studiare e analizzare, come ha potuto fare lequipe di laureandi e ricercatori dellArcheologia di Firenze, guidata dal professor Guido Vannini e dallassessore Chiara Molducci.

Di quel periodo trecentesco, eccezionalità del caso, cè duplice testimonianza: un registro scritto della costruzione abbinato alla realizzazione delle mura, di cui un tratto originario è ancora ammirabile. Fonte teorica e fonte materiale-archeologica, praticamente lEden dei ricercatori.

Il documento, spiega Molducci, ha portato alla luce inedite curiosità: i materiali usati, la provenienza della calce, il tipo di impalcature, nomi e numero delle maestranze impiegate, quanto ognuna veniva pagata, le ore lavorative. Una ricostruzione dettagliata del cantiere trecentesco sulla quale Teresa Olivelli, una delle archeologhe coinvolte nella ricerca, ha incentrato la propria tesi: adesso dottoressa in Archeologia, ha scandagliato San Casciano e le sue mura dal punto di vista topografico e storico, sottolineando lesito clou dellindagine, conoscere le tecniche di edificazione originarie significherà attuare un restauro fedele e accurato.

Le mura, dopo reiterati attacchi, vennero commissionate dal Comune fiorentino quale opera di importanza strategica sullasse Firenze-Siena: Il contesto rurale di San Casciano spiega Olivelli era strettamente legato alla città gigliata che coinvolse anche maestranze già impegnate nei grandi cantieri, come quello del Duomo. Settecento anni più tardi San Casciano ha ancora le sue mura: monumento da difendere.



news

20-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 20 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news