LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Ponte Sisto e le epigrafi dimenticate
Ilaria Sacchettoni
Corriere della Sera - Roma 15/3/2018

Ritrovate in un deposito due scritte del 400 rimosse per i lavori del Giubileo del 2000

Tu che passi questo ponte grazie al beneficio concesso da Sisto IV.... Così salutavano il pellegrino le due epigrafi di ponte Sisto, messe a punto (nel 1475) da Bartolomeo Platina, che certo non immaginava unamministrazione smemorata con i suoi monumenti. Così invece è stato: le lapidi sono state accantonate in un magazzino pubblico (ma in abbandono) a Testaccio e lì sono rimaste per oltre 15 anni.
Ma quando le scritte del Pontefice che fece erigere la Cappella Sistina e inaugurò la biblioteca Vaticana sono cadute nel dimenticatoio? Era il Duemila. Il Giubileo rendeva urgenti i lavori di rifacimento del ponte e sia le due iscrizioni che i trofei laterali furono rimossi. Dopo aver sostituito le scritte con altrettante copie (zeppe di errori linguistici), qualcuno parcheggiò gli originali in un magazzino e in seguito dimenticò di possederle: le epigrafi sprofondarono in uno stato di malinconico abbandono.

A volte serve qualcuno che ci indichi la realtà. In questo caso due professori, uno dei Lincei e laltro della Sapienza, ossia Marco Guardo e Maurizio Campanelli, preoccupati per la sparizione (e per quanto avevano letto sul Corriere della Sera circa lo stato di approssimativa conservazione del deposito) presentarono un esposto ai carabinieri del nucleo della Tutela dei beni culturali. I due si erano documentati sulle condizioni del magazzino allex Mattatoio: Le epigrafi si legge nella denuncia giacevano malamente collocate in un letto di detriti...deposte su un lato sinistro del capannone una accanto allaltra, di cui una tenuta in piedi da due tubi innocenti arrugginiti senza alcuna protezione e laltra senza nessun supporto. A completare il quadro sconfortante, il fatto che il varco fosse accessibile a chiunque.

La denuncia fa partire linchiesta del procuratore aggiunto Roberto Cucchiari. Le opere vengono sequestrate e trasferite al Casino del Graziano (sono visitabili su prenotazione). Lindagine, senza veri responsabili, va in archivio. Oggi, mentre la Sapienza organizza un evento dedicato alle due scritte, i professori lanciano un appello: É stato fatto un enorme passo avanti, ci auguriamo che, coniugando conservazione e fruibilità, le epigrafi siano trasferite in una sede museale più adatta. Quali superstiti del disinteresse romano per i suoi monumenti.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news