LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

Comunicato stampa

Prenderà avvio il 5 aprile la nuova rassegna Dialoghi di Archeologia che si svilupperà fino agli inizi di giugno con ben 10 tappe, ogni giovedì alle ore 18:30 al Museo Civico di Foggia. Nata dalla stretta intesa tra lAssessorato alla Cultura del Comune di Foggia e la Fondazione Apulia felix, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio per le province Barletta Andria Trani e Foggia e dellarea di archeologia del Dipartimento di Studi Umanistici dellUniversità di Foggia, la rassegna intende fornire allampio pubblico dei cittadini sensibili ai temi della cultura e degli appassionati di storia e archeologia un aggiornamento su alcuni studi e su varie novità archeologiche, con particolare riferimento alla Daunia. Tutti gli incontri saranno ispirati da un libro di recente pubblicazione, in particolare nella collana di archeologia dellUniversità di Foggia, Insulae Diomedeae (edizioni Edipuglia, nata nel 2005 e giunta al numero 35), e vedrà coinvolti in un dialogo libero gli autori con alcuni specialisti, che avranno il compito di stimolare il dibattito anche con la partecipazione attiva del pubblico.
Liniziativa rientra tra le attività del progetto di rilevante interesse nazionale Archeologia al futuro. Teoria e prassi dellarcheologia pubblica per la conoscenza, tutela e valorizzazione, la partecipazione, la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile coordinato a livello nazionale (con il coinvolgimento di docenti di ben 11 università) dallUniversità di Foggia, che punta a favorire forme di archeologia partecipata.
Nel primo appuntamento si parlerà dei più grandi scavi archeologici con Andrea Augenti, ordinario di archeologia medievale allUniversità di Bologna, autore del volume A come Archeologia (Carocci, Roma 2018), che racconta le vicende di 10 celebri scoperte, da Lucy a Tutankhamon, da Troia a Ebla.
Di come si racconta la storia in un museo archeologico si parlerà il 12 aprile con Cinzia Dal Maso, mentre a seguire, il 19 aprile, si affronterà un periodo significativo della storia della Puglia, il I secolo a.C., tra la guerra sociale e letà augustea, quando la nostra regione entrò definitivamente a far parte del mondo romano. Seguirà (26 aprile) un ideale viaggio in Spagna, con Desiderio Vaquerizo, ordinario allUniversità di Cordoba, che spiegherà come e quando le pietre parlano. Non manca un vero romanzo di archeologia, Quasi giallo, scritto da un archeologo, Enrico Giannichedda, che, tra omicidi, amori e intrighi, affronta il tema dellinterpretazione dei documenti archeologici, con esempi celebri, dalla mummia di Similaun alla Sindone, dalle piramidi egizie ai nuraghi sardi (3 maggio). A quel punto al pubblico dei Dialoghi di Archeologia sarà proposta unimmersione nella storia delle acque dellAdriatico con il Progetto Liburna, archeologia subacquea in Albania, condotto dallUniversità di Foggia. Gli ultimi quattro appuntamenti saranno tutti dedicati al territorio della Capitanata, con un approfondimento dellattualissimo tema del rischio sismico per i beni culturali (17 maggio), la presentazione di un recente studio della ceramica medievale (24 maggio), una ampia sintesi delle conoscenze dei paesaggi rurali tra tardo antico e Medioevo (31 maggio) e, infine, lo studio di Ordona medievale (6 giugno).

La Cultura ha tenuto a sottolineare il sindaco di Foggia, Franco Landella- ha rappresentato, fin dal primo giorno dellinsediamento di questa Amministrazione, un elemento strategico per favorire la crescita morale e sociale della comunità foggiana. Lorganizzazione di appuntamenti di indubbio valore, estesi ad ambiti diversi e mirati a utenze di differente formazione e gusto, direttamente promossi dal Comune o realizzati con enti ed associazioni del territorio, sono un punto dorgoglio per un impegno che non può e non deve limitarsi solo agli interventi materiali sul tessuto urbano. In questo quadro, un ciclo di incontri dedicati allArcheologia offrirà al pubblico uno strumento di estremo interesse, data la ricchezza di testimonianze dellantichità che emergono quotidianamente dal suolo di Capitanata!.

Questa rassegna ha dichiarato Carlo Dicesare, dirigente del Comune di Foggia e attuale direttore del Museo Civico rappresenta la prima di varie iniziative in programma per rilanciare il ruolo del Museo Civico, per farlo vivere sempre di più e farlo sentire come la casa dei cittadini di Foggia e della Capitanata e di quanti intendono visitare la nostra città per conoscere la sua affascinante storia e il suo cospicuo patrimonio culturale.

Per lAssessore alla Cultura Anna Paola Giuliani i Dialoghi di Archeologia confermano la volontà di dialogo e di collaborazione che il nostro Assessorato ha sviluppato in questi anni con altre istituzioni come lUniversità e la Soprintendenza e con realtà attive come la Fondazione Apulia felix per dare vita ad una politica culturale ricca, condivisa, innovativa. Mi auguro che i cittadini foggiani vogliano cogliere questa opportunità per conoscere meglio il loro patrimonio culturale.

Sentiamo il dovere etico e civico ha dichiarato Giuliano Volpe, ordinario di archeologia a Foggia e presidente della Fondazione Apulia felix di presentare a un pubblico fatto non solo di specialisti i risultati del nostro lavoro di ricerca e anche di far conoscere i principali temi del dibattito nazionale e internazionale, nello spirito dellarcheologia pubblica. Siamo particolarmente felici di poter contribuire alla vitalità di unistituzione di grande tradizione come il Museo Civico che ora, anche alla luce della nascita del Sistema museale nazionale, avrà bisogno di un ulteriore rilancio.






DIALOGHI DI ARCHEOLOGIA

Museo Civico
Sala Mazza, il giovedì alle 18:30

1. 5.4: A come Archeologia, di Andrea Augenti. Dialogo con Pasquale Favia e Italo Muntoni
2. 12.4: Racconti da museo. Storytelling dautore per il museo 4.0, a cura di Cinzia Dal Maso. Dialogo con Riccardo Di Cesare, Gloria Fazia e Pierpaolo Limone
3. 19.4: La Puglia nel mondo romano. Storia di una periferia, di Francesco Grelle, Marina Silvestrini, Giuliano Volpe, Roberto Goffredo. Dialogo con Silvia Evangelisti e Elisabetta Todisco
4. 26.4: Cuando (no siempre) hablan las piedras, di Desiderio Vaquerizo Gil. Dialogo con Giuliano De Felice e Giuliano Volpe
5. 3.5: Quasi giallo. Romanzo archeologico, di Enrico Giannichedda. Dialogo con Giulia Recchia e Sebastiano Valerio.
6. 10.5: Liburna 1. Archeologia subacquea in Albania, di Danilo Leone e Maria Turchiano. Dialogo con Rita Auriemma e Domenico Defilippis
7. 17.5: Restauro e terremoto. I beni culturali in Capitanata, a cura di Enza Zullo. Dialogo con Simonetta Bonomi e Roberta Giuliani
8. 24.5: La ceramica medievale in Capitanata, di Vincenzo Valenzano. Dialogo con Danilo Leone e Francesca Sogliani
9. 31.5: Storia e archeologia globale dei paesaggi rurali in Italia fra Tardoantico e Medioevo, a cura di Giuliano Volpe. Dialogo con Alessandra Molinari, Saverio Russo e Alfonso Santoriello
10. 7.6: Ordona XII. Un casale nella Capitanata medievale, di Pasquale Favia. Dialogo con Federico Marazzi e Francesco Violante

Tutti i dialoghi prendono spunto da libri di archeologia di recente pubblicazione.
Con il supporto della Libreria Ubik di Foggia e dellAssociazione Amici del Museo


Il Sindaco di Foggia Prenderà avvio il 5 aprile la nuova rassegna Dialoghi di Archeologia che si svilupperà fino agli inizi di giugno con ben 10 tappe, ogni giovedì alle ore 18:30 al Museo Civico di Foggia. Nata dalla stretta intesa tra lAssessorato alla Cultura del Comune di Foggia e la Fondazione Apulia felix, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti Paesaggio per le province Barletta Andria Trani e Foggia e dellarea di archeologia del Dipartimento di Studi Umanistici dellUniversità di Foggia, la rassegna intende fornire allampio pubblico dei cittadini sensibili ai temi della cultura e degli appassionati di storia e archeologia un aggiornamento su alcuni studi e su varie novità archeologiche, con particolare riferimento alla Daunia. Tutti gli incontri saranno ispirati da un libro di recente pubblicazione, in particolare nella collana di archeologia dellUniversità di Foggia, Insulae Diomedeae (edizioni Edipuglia, nata nel 2005 e giunta al numero 35), e vedrà coinvolti in un dialogo libero gli autori con alcuni specialisti, che avranno il compito di stimolare il dibattito anche con la partecipazione attiva del pubblico.
Liniziativa rientra tra le attività del progetto di rilevante interesse nazionale Archeologia al futuro. Teoria e prassi dellarcheologia pubblica per la conoscenza, tutela e valorizzazione, la partecipazione, la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile coordinato a livello nazionale (con il coinvolgimento di docenti di ben 11 università) dallUniversità di Foggia, che punta a favorire forme di archeologia partecipata.
Nel primo appuntamento si parlerà dei più grandi scavi archeologici con Andrea Augenti, ordinario di archeologia medievale allUniversità di Bologna, autore del volume A come Archeologia (Carocci, Roma 2018), che racconta le vicende di 10 celebri scoperte, da Lucy a Tutankhamon, da Troia a Ebla.
Di come si racconta la storia in un museo archeologico si parlerà il 12 aprile con Cinzia Dal Maso, mentre a seguire, il 19 aprile, si affronterà un periodo significativo della storia della Puglia, il I secolo a.C., tra la guerra sociale e letà augustea, quando la nostra regione entrò definitivamente a far parte del mondo romano. Seguirà (26 aprile) un ideale viaggio in Spagna, con Desiderio Vaquerizo, ordinario allUniversità di Cordoba, che spiegherà come e quando le pietre parlano. Non manca un vero romanzo di archeologia, Quasi giallo, scritto da un archeologo, Enrico Giannichedda, che, tra omicidi, amori e intrighi, affronta il tema dellinterpretazione dei documenti archeologici, con esempi celebri, dalla mummia di Similaun alla Sindone, dalle piramidi egizie ai nuraghi sardi (3 maggio). A quel punto al pubblico dei Dialoghi di Archeologia sarà proposta unimmersione nella storia delle acque dellAdriatico con il Progetto Liburna, archeologia subacquea in Albania, condotto dallUniversità di Foggia. Gli ultimi quattro appuntamenti saranno tutti dedicati al territorio della Capitanata, con un approfondimento dellattualissimo tema del rischio sismico per i beni culturali (17 maggio), la presentazione di un recente studio della ceramica medievale (24 maggio), una ampia sintesi delle conoscenze dei paesaggi rurali tra tardo antico e Medioevo (31 maggio) e, infine, lo studio di Ordona medievale (6 giugno).

La Cultura ha tenuto a sottolineare il sindaco di Foggia, Franco Landella- ha rappresentato, fin dal primo giorno dellinsediamento di questa Amministrazione, un elemento strategico per favorire la crescita morale e sociale della comunità foggiana. Lorganizzazione di appuntamenti di indubbio valore, estesi ad ambiti diversi e mirati a utenze di differente formazione e gusto, direttamente promossi dal Comune o realizzati con enti ed associazioni del territorio, sono un punto dorgoglio per un impegno che non può e non deve limitarsi solo agli interventi materiali sul tessuto urbano. In questo quadro, un ciclo di incontri dedicati allArcheologia offrirà al pubblico uno strumento di estremo interesse, data la ricchezza di testimonianze dellantichità che emergono quotidianamente dal suolo di Capitanata!.

Questa rassegna ha dichiarato Carlo Dicesare, dirigente del Comune di Foggia e attuale direttore del Museo Civico rappresenta la prima di varie iniziative in programma per rilanciare il ruolo del Museo Civico, per farlo vivere sempre di più e farlo sentire come la casa dei cittadini di Foggia e della Capitanata e di quanti intendono visitare la nostra città per conoscere la sua affascinante storia e il suo cospicuo patrimonio culturale.

Per lAssessore alla Cultura Anna Paola Giuliani i Dialoghi di Archeologia confermano la volontà di dialogo e di collaborazione che il nostro Assessorato ha sviluppato in questi anni con altre istituzioni come lUniversità e la Soprintendenza e con realtà attive come la Fondazione Apulia felix per dare vita ad una politica culturale ricca, condivisa, innovativa. Mi auguro che i cittadini foggiani vogliano cogliere questa opportunità per conoscere meglio il loro patrimonio culturale.

Sentiamo il dovere etico e civico ha dichiarato Giuliano Volpe, ordinario di archeologia a Foggia e presidente della Fondazione Apulia felix di presentare a un pubblico fatto non solo di specialisti i risultati del nostro lavoro di ricerca e anche di far conoscere i principali temi del dibattito nazionale e internazionale, nello spirito dellarcheologia pubblica. Siamo particolarmente felici di poter contribuire alla vitalità di unistituzione di grande tradizione come il Museo Civico che ora, anche alla luce della nascita del Sistema museale nazionale, avrà bisogno di un ulteriore rilancio.






DIALOGHI DI ARCHEOLOGIA

Museo Civico
Sala Mazza, il giovedì alle 18:30

1. 5.4: A come Archeologia, di Andrea Augenti. Dialogo con Pasquale Favia e Italo Muntoni
2. 12.4: Racconti da museo. Storytelling dautore per il museo 4.0, a cura di Cinzia Dal Maso. Dialogo con Riccardo Di Cesare, Gloria Fazia e Pierpaolo Limone
3. 19.4: La Puglia nel mondo romano. Storia di una periferia, di Francesco Grelle, Marina Silvestrini, Giuliano Volpe, Roberto Goffredo. Dialogo con Silvia Evangelisti e Elisabetta Todisco
4. 26.4: Cuando (no siempre) hablan las piedras, di Desiderio Vaquerizo Gil. Dialogo con Giuliano De Felice e Giuliano Volpe
5. 3.5: Quasi giallo. Romanzo archeologico, di Enrico Giannichedda. Dialogo con Giulia Recchia e Sebastiano Valerio.
6. 10.5: Liburna 1. Archeologia subacquea in Albania, di Danilo Leone e Maria Turchiano. Dialogo con Rita Auriemma e Domenico Defilippis
7. 17.5: Restauro e terremoto. I beni culturali in Capitanata, a cura di Enza Zullo. Dialogo con Simonetta Bonomi e Roberta Giuliani
8. 24.5: La ceramica medievale in Capitanata, di Vincenzo Valenzano. Dialogo con Danilo Leone e Francesca Sogliani
9. 31.5: Storia e archeologia globale dei paesaggi rurali in Italia fra Tardoantico e Medioevo, a cura di Giuliano Volpe. Dialogo con Alessandra Molinari, Saverio Russo e Alfonso Santoriello
10. 7.6: Ordona XII. Un casale nella Capitanata medievale, di Pasquale Favia. Dialogo con Federico Marazzi e Francesco Violante

Tutti i dialoghi prendono spunto da libri di archeologia di recente pubblicazione.
Con il supporto della Libreria Ubik di Foggia e dellAssociazione Amici del Museo


Il Sindaco di Foggia Franco Landella
LAssessore alla Cultura Anna Paola Giuliani
Il Direttore del Museo Carlo Dicesare
Il Presidente di Apulia felix Giuliano Volpe



LAssessore alla Cultura
Il Direttore del Museo
Il Presidente di Apulia felix
Franco Landella Anna Paola Giuliani Carlo Dicesare Giuliano Volpe



news

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

21-04-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 21 aprile 2018

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

Archivio news