LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sansepolcro. Piero e il Cristo, è tutto un altro cielo
Francesco Caremani
Corriere Fiorentino 24/3/2018

Sansepolcro in festa per il restauro della Resurrezione. Un messaggio di rinascita

SANSEPOLCRO (AREZZO). La Resurrezione di Piero della Francesca ha ritrovato tutta la sua magnificenza e domani, con ingresso gratuito, sarà possibile ammirarla insieme allesposizione La seduzione della prospettiva dalle 10 alle 19 nel Museo Civico di via Aggiunti.

Riappare dopo tre anni di restauro attraverso i quali non solo si è recuperata lopera, che sappiamo dipinta con tecnica mista, ma si è ricostruita anche una parte della sua storia: Certo, mancano i documenti sulla committenza e sul trasporto che lhanno portata fino a qui ha detto la restauratrice dellOpificio delle Piete Dure di Firenze, Paola Ilaria Mariotti e solo grazie a un approfondito lavoro archivistico abbiamo ricostruito alcuni passaggi. Realizzata tra il 1450 e il 1470 secondo nuove ricerche documentarie, collocata, sempre in quel secolo, nella sala dei Conservatori del Popolo nel Palazzo della Residenza, più volte riorganizzato, era il vessillo di una città che portava e porta il nome del Santo Sepolcro. È stato un lavoro di sottrazione ha sottolineato Paola Ilaria Mariotti perché abbiamo trovato tutta una serie dinterventi, in buona fede, piccoli o grandi che hanno messo a repentaglio la vita della Resur rezione . In questo scavo allinterno dellopera e di Piero della Francesca abbiamo riportato alla luce i colori originari, come lazzurro del cielo o il verde del panno di uno dei soldati che stanno alla base del Cristo. Nella Resurrezione Piero della Francesca ha messo in pratica tutta la sua tecnica pittorica come lutilizzo dei colori complementari, verde e rosso, perché luno potesse dare più forza e risalto allaltro. La parte più difficile ha dichiarato Umberto Senserini, restauratore della Soprintendenza di Arezzo, Siena e Grosseto è stata capire quando fermarsi, dopo avere tolto tutte le sovrastrutture e le impurità. Siamo andati alla ricerca dellessenza di Piero della Francesca, nel massimo rispetto della sua arte. Unopera che rivede la luce e i colori grazie al mecenatismo di Aldo Osti, ex manager della Buitoni che vive a Lugano, ma che ha lavorato a Sansepolcro, dove ieri è tornato. Lui ha donato 100.000 euro, altri 140.000 ce li ha messi il Comune, più il lavoro del ministero dei Beni e delle attività culturali, dellOpificio delle Pietre Dure di Firenze, e anche un altro finanziatore: Giovanni Sarti. Intorno alla Resurre zione , infatti, cè stato anche un lavoro di messa in sicurezza antisismica dellimmobile insieme con un settaggio della luce preciso, sia nel colore che nel calore, per rispettare il microclima perfetto per la conservazione della stessa. Una luce, che rispettando la prospettiva, arriva da sinistra di taglio e che, dopo la chiusura del Museo, resterà a illuminare lopera che i passanti potranno ammirare dalla strada, grazie al portone che resterà aperto fino a mezzanotte: È una giornata storica ha affermato ieri alla presentazione il sindaco di Sansepolcro, Mauro Cornioli che ridà al Borgo e allumanità intera una delle opere più belle e importanti della storia dellarte. Sperando che sia un messaggio di rinascita per la città e la terra di Piero.

Il capolavoro di Piero, come ebbe a dire Giorgio Vasari, ha regalato emozione ed emozioni: In questi tre anni di lavoro ha ricordato Paola Refice, responsabile della Soprintendenza per la provincia di Arezzo ogni giorno è stato una scoperta, non solo della Resurrezione ma dellopera di Piero della Francesca, che dovrebbe ricordarci quanto sia importante per tutti noi leducazione civica.

Adesso ha aggiunto Cecilia Frosinini, direttrice del settore Restauro Dipinti Murali e Stucchi dellOpificio fiorentino dobbiamo impegnarci nella manutenzione ordinaria di un capolavoro che viene da decenni di abbandono, non è un caso che il verde del paesaggio sia andato quasi del tutto perduto. Ma è anche un messaggio dellarte, dove la bellezza non risiede solamente nella perfezione e nel colore brillante. La Resurrezione , restaurata, appartiene al tempo, per fortuna anche al nostro.



news

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

17-09-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 SETTEMBRE 2018

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news