LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torri, mura e depositi del 300. Riecco la Firenze medioevale
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino 30/3/2018

Piazza della Repubblica, tour speciali tra gli scavi emersi dai cantieri

Il deposito delle torri medievali, alcune torrette più piccole ma con murature molto possenti, i basolati, tracce delle sistemazioni trecentesche, e soprattutto la chiesa di SantAndrea, che era situata sullangolo sud-est della piazza. Sono questi i primi tesori archeologici che piazza della Repubblica teneva celati da un secolo e mezzo e che ora saranno visibili, per due weekend, grazie alle visite guidate organizzate dagli esperti di Cooperativa Archeologia per conto del Comune di Firenze: domani alle 10 e poi il 7 e l8 aprile durante la mattinata (prenotazione obbligatoria allo 055 5520407 o a turismo@archeologia.it).

I lavori di riqualificazione e ripavimentazione partiti a inizio marzo da parte della Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità del Comune, che si sanno avvicendando in piazza della Repubblica, hanno portato allattenzione pubblica un pezzo di Firenze antica sotto il lastricato ottocentesco. Antica e inedita perché erano 130 anni, dallepoca della rivoluzione urbanistica di Giuseppe Poggi per Firenze Capitale, che la piazza era sigillata. Il deposito delle torri medievali è stato conservato integro racconta Susanna Bianchi, presidente di Cooperativa Archeologia che cura gli scavi e gestisce anche le visite ma se andiamo più in profondità potremo arrivare a vedere anche il Foro di Florentia di epoca romana. È visibile una sequenza integra, i fiorentini potranno ammirare uno spaccato di Firenze che magari per altri 150 anni non sarà più aperta. È unoccasione unica.

Sotto piazza della Repubblica si trovano il Tempio dedicato alla Triade Capitolina, situato allincrocio tra il cardo e il decumano della città romana, nel punto in cui ora si trova la Colonna dellAbbondanza, poi nel corso dei secoli sono sorte le case torri delle più importanti famiglie fiorentine, con al centro il Mercato Vecchio chiamato così per distinguerlo dal Mercato Nuovo che era vicino a Ponte Vecchio Ma la piazza è stata anche la sede del ghetto ebraico voluto da Cosimo I, sufficiente a contenere due sinagoghe. E infine, nel 1888, quando iniziarono le demolizioni che trasformarono lintera area nella moderna piazza della Repubblica, vennero distrutti il mercato, le torri, le chiese, le sedi delle antiche Arti, le botteghe e le abitazioni popolari.

Nonostante i ritrovamenti archeologici comportino una modifica nelle modalità di esecuzione dei lavori, Palazzo Vecchio fa sapere che gli uffici della mobilità comunali garantiscono che lintervento sta procedendo spedito, si tratterà solo di un allungamento di alcuni giorni dei tempi previsti. I cantieri dovrebbero chiudersi alla fine dellestate.



news

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

25-04-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 25 aprile 2018

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

Archivio news