LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nantes. Quasi quasi noleggio un Picasso all'Artoteca
Laura Putti
Repubblica, 06/04/2018

I signori Dupond sono andati a Nantes a vedere il nuovo edificio dellÉcole des Beaux-Arts, con la sua galleria di più di quattrocento opere darte contemporanea. Da Piriac, il loro bel paese affacciato sullAtlantico, hanno guidato per circa novanta chilometri fino alla città capoluogo della Loira Atlantica. La signora Dupond ha osservato a lungo una litografia di Antoni Tàpies; il signor Dupond ha indugiato invece davanti a una grande serigrafia di Valerio Adami. Accade spesso di uscire da un museo con unopera che continui a girarci in testa, che ancora riempia i nostri pensieri. Il giorno dopo i signori Dupond hanno deciso: accoglieranno nel loro soggiorno prima Tàpies, poi Adami. Sono andati sul sito www. artdelivery. fr e hanno chiesto in prestito la prima opera. Che nel giro di qualche giorno è arrivata a Piriac e adesso il Tàpies è lì, sul muro, ed è un piacere. Vi resterà per un mese, poi al suo posto arriverà lAdami, sempre con la stessa équipe di trasportatori, che si è anche occupata dellaffissione del quadro. I signori Dupond hanno pagato 60 euro per il trasporto, ma se avessero abitato a Nantes le opere sarebbero arrivate gratis. E nel catalogo del museo allÉcole des Beaux-Arts ci sono Matta, Arroyo, Baselitz, Barbara Kruger, Daniel Spoerri e Enzo Cucchi, tra gli altri. E anche le riproduzioni dei disegni di Picasso per Guernica. Si chiama artoteca, è un sistema che permette ai privati di prendere in prestito opere darte: di solito litografie, xilografie e serigrafie, acqueforti, fotografie, tavole di fumetti, disegni. In Francia coinvolge una cinquantina di musei in provincia. Lartoteca più fornita è quella della Biblioteca municipale di Lione la quale per ben tre mesi offre a privati opere di grandi artisti francesi come Pierre Soulages, Henri Michaux e Louise Bourgeois. A Parigi ce nè soltanto una, a Saint-Cloud. E dire che lapertura di artoteche parigine era nel programma della sindaca Anne Hidalgo durante la campagna elettorale del 2014. Fu André Malraux, allora ministro della Cultura, a inaugurare ad Havre nel 1961 la prima artothèque su modello di quelle aperte a Berlino nel 1930, poco prima del nazismo, quando si pensava che larte dovesse essere per tutti.
Ovviamente le opere sono protette da unassicurazione, ma, nonostante il fatto che il prestito darte sia in Francia molto in crescita, i danni a quadri e foto sono rari. Siamo sicuri che i signori Dupond restituiranno Tàpies e Adami in perfetto stato. Talmente grande è il privilegio di poterli ospitare in salotto. E il rapporto con larte, piacere degli occhi e dello spirito, è (quasi) sempre platonico.



news

22-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news