LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Grandi numeri e creatività. I musei scelgono le donne
Francesca Bonazzoli
Corriere della Sera - Milano 9/4/2018

Sono le donne a guidare le principali istituzioni cittadine
Le loro armi? Dinamismo, accoglienza, iniziative originali

La parola museo, dal greco mouseion , significa luogo sacro alle Muse, cioè alle divinità femminili dellispirazione artistica. Loro abitavano nel Parnaso ed erano solo nove; a Milano, invece, sono una trentina e sovrintendono ai musei più diversi: storia naturale, arte moderna, acquario, fotografia, moda. Sono le donne dei grandi numeri di visitatori conquistati mese dopo mese attraverso attività di visite guidate, mostre, concerti, aperitivi serali, presenza sui social, conferenze, presentazioni di libri. Insomma decine di iniziative differenziate per includere diversi tipi di pubblico. Nel 2017 i soli musei civici hanno raccolto oltre un milione e mezzo di visitatori con un aumento del 6 per cento rispetto al 2016 e di quasi il 5 per cento di incassi. Questo significa che sono riusciti a capitalizzare e mantenere la progressione positiva anche dopo il picco turistico di Expo che aveva visto un incremento del 50 per cento esatto. Un grande lavoro per migliorare divulgazione e accoglienza, ma in cima al quale cè prima di tutto la tutela del patrimonio pubblico.

Il mestiere di queste muse si chiama infatti conservatore. Al Castello Sforzesco, per esempio, sono loro ad avere in carico tutte le collezioni: dalla raccolta delle stampe Bertarelli al museo della Pietà Rondanini, dallarchivio storico, fotografico e biblioteca Trivulziana alle collezioni darte. E sempre donne sono le conservatrici del museo archeologico di corso Magenta e del Palazzo Morando anche se il soprintendente del Castello e dei musei storici e archeologici è in verità un uomo, Claudio Salsi. Dunque è la solita storia delle donne che, pur brillanti, non riescono ad arrivare ai ruoli apicali, si dirà. No. Innanzi tutto perché il direttore centrale di tutti i musei del Comune è Giulia Amato; poi perché, sotto di lei, i direttori dei musei civici sono quattro, esattamente in parità. Due uomini e due donne: Anna Maria Montalto per il polo arte moderna e contemporanea, e Maria Fratelli a capo delle case museo e progetti speciali.

Ma anche fuori dellambito del Comune le donne occupano praticamente tutte le posizioni apicali: a dirigere il Poldi Pezzoli cè Annalisa Zanni che è riuscita a formare un consistente gruppo di giovani; Grazia Romanati guida villa Necchi Campiglio che questanno festeggia i dieci anni dallapertura con un incremento di visitatori che nel 2017 ha toccato i 60 mila. E potrà sembrare curioso, ma anche i musei che fanno capo alla Chiesa, ambiente tradizionalmente maschile, si affidano alle donne: al comando dello staff tutto femminile del Diocesano cè Nadia Righi; Giulia Benati è direttrice del museo del Duomo e Rosa Giorgi di quello dei Cappuccini. Il piccolo museo ha una consolidata attività di conferenze sullarte sacra e dal 2013 ha avviato Ospite donore, un progetto di visite guidate che coinvolge persone reclutate nei dormitori o nelle mense dei poveri. La cultura questo le donne che tengono insieme le famiglie lo sanno meglio di tutti è infatti un importante fattore di coesione sociale a beneficio di tutta la città.



news

19-04-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 19 aprile 2018

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

09-01-2018
Lettera dei vincitori e degli idonei del concorso 500 Mibact

07-01-2018
Un intervento di Guzzo. Tutela e valorizzazione: unite o separate?

27-12-2017
Lettera ANAI a Franceschini sulla mancata entrata in servizio funzionari archivisti MiBACT

23-12-2017
XX Premio "Calabria e Ambiente" 2017 a SALVATORE SETTIS

15-12-2017
Seconda interrogazione parlamentare su libere riproduzioni: il caso di Palermo

13-12-2017
Interrogazione parlamentare su libere riproduzioni. I casi di Napoli e Palermo

06-12-2017
Premio Silvia Dell'Orso 2017

03-12-2017
Novità editoriale - La struttura del paesaggio. Una sperimentazione multidisciplinare per il Piano della Toscana

22-11-2017
Fotografie libere. Lettera di utenti dell'ACS di Palermo al Ministro Franceschini

22-11-2017
COMUNICATO di Cunsta, della Società italiana di Storia della Critica dell'Arte e della Consulta di Topografia Antica sulla Biblioteca di Palazzo Venezia

20-11-2017
Intervento di Enzo Borsellino sulla mostra di Bernini

13-11-2017
Maestri: Emiliani ricorda Edoardo Detti

Archivio news