LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Palazzo Nardini inalienabile E il Mef: Chiederemo i danni
Arianna Di Cori, Mauro Favale
Repubblica-Roma, 13/04/2018

La procedura di vendita è avviata, lacquirente cè, probabilmente è stata già versata anche una caparra congrua rispetto ai 28 milioni di euro (questa è lultima indiscrezione) a cui sarebbe stato aggiudicato palazzo Nardini, il gioiello del Rinascimento romano che si trova in via del Governo vecchio. A bloccare tutto, però, aprendo un conflitto tra enti pubblici che potrebbe facilmente avere un seguito giudiziario, è intervenuto ieri il Soprintendente di Roma, Francesco Prosperetti che ha annunciato, proprio davanti al grande portone dellimmobile che fu, tra le altre cose sede della Pretura della capitale e poi, in seguito a unoccupazione, anche della Casa delle donne, la proposta di vincolo per palazzo Nardini. Da ora questo bene è inalienabile.

Lite tra ministeri sul no alla vendita di Palazzo Nardini

La procedura di vendita è avviata, lacquirente cè, probabilmente è stata già versata anche una caparra congrua rispetto ai 28 milioni di euro (questa è lultima indiscrezione) a cui sarebbe stato aggiudicato palazzo Nardini, il gioiello del Rinascimento romano che si trova in via del Governo vecchio. A bloccare tutto, però, aprendo un conflitto tra enti pubblici che potrebbe facilmente avere un seguito giudiziario, è intervenuto ieri il Soprintendente di Roma, Francesco Prosperetti che ha annunciato, proprio davanti al grande portone dellimmobile che fu, tra le altre cose sede della Pretura della capitale e poi, in seguito a unoccupazione, anche della Casa delle donne, la proposta di vincolo per palazzo Nardini. Da ora questo bene è inalienabile .
È un punto di svolta in una vicenda che va avanti da anni e che sembrava ormai aver messo quel prestigioso immobile pubblico ( che ora versa nel degrado più assoluto) sulla strada della privatizzazione. Ceduto per circa 18 milioni di euro dalla Regione Lazio alla Invimit ( società di gestione del risparmio il cui capitale è interamente detenuto dal ministero dellEconomia) era stato da questa messo in vendita attraverso una complessa procedura che aveva portato qualche settimana fa, allaggiudicazione a una società italiana che ne vorrebbe fare ( forse) un albergo di lusso.
Ma su questo palazzo spiega Prosperetti i progetti di farne un edificio pubblico, adibito alla cultura, sono stati tanti, se ne parla da 20 anni . Solo oggi, però, a vendita avviata, interviene lo stop della Soprintendenza, con il Ministero dei beni culturali che, invece, ha fatto partire una verifica amministrativa di tutti gli atti che hanno portato, negli anni, al passaggio di Palazzo Nardini di mano in mano fino alla Invimit. Nel frattempo, affinché il vincolo diventi permanente, devono passare 120 giorni. Un tempo in cui non mancheranno i ricorsi. A partire dalla società del Mef, la Invimit.
Il suo presidente Massimo Ferrarese, infatti, non ci sta a far passare lente che guida come inaffidabile . È assurdo spiega in una nota che ancora nel 2018 sia la burocrazia a bloccare gli investimenti nel nostro Paese. Ed è altrettanto assurdo che lo stesso Ente che ha concesso lautorizzazione alla vendita, allimprovviso dichiari che lo stesso immobile è inalinabile perché è misteriosamente diventato un monumento nazionale . Due anni fa lautorizzazione allalienazione fu firmata dallallora segretario regionale Mibact per il Lazio, Daniela Porro. Oggi arriva lintervento di Prosperetti davanti al quale Ferrarese promette battaglia. Se andasse avanti potremmo chiedere i danni al Mibact . Cè anche una quantificazione: Cento milioni di euro, tra danni di immagine e mancato utile per la società. I cui introiti, ricordo, vanno a ridurre il debito pubblico, non restano certo nelle casse di Invimit.
E poi cè da considerare la possibilità che la stessa società che si è aggiudicata dopo un concorso competitivo limmobile possa avanzare una richiesta di danni. La situazione, insomma, si complica, con Ferrarese che difende ancora la sua società: È impensabile che finiamo per diventare parte lesa di probabili lotte intestine al Ministero.



news

17-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news