LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Una mappa "segreta" svela l'ottavo colle della Città eterna
Laura Larcan
https://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_una_mappa_segreta_svela_l_ottavo_colle_della_citta_ete

E se i colli di Roma fossero stati otto, invece di sette? Una tradizione tutta da riscrivere, con buona pace di Varrone o Plutarco. In realtà, la storia antica - o il mito - della fondazione di Roma non cambia di una virgola, ma entra in gioco una rilettura insolita che di Roma venne fatta nel Rinascimento dei papi, soprattutto da un personaggio chiave come papa Giulio III, votato al trionfo dellantichità come anche ai fasti di una corte ricca e assai licenziosa (non fossaltro per tutti gli amanti e le feste prosaiche di cui raccontano le cronache dellepoca).

Ed è nella sua residenza di corte, Villa Giulia, oggi Museo Etrusco, fatta erigere tra il 1500 e il 1550 come una cittadella di meraviglie e giochi dacqua, che si conserva una mappa segreta dei colli di Roma. Si tratta di un ciclo di affreschi al piano nobile attribuito allo Zuccari in cui compaiono immagini insolite dei sette colli di Roma, più un ottavo colle identificato con le pendici dellaltura su cui venne costruita Villa Giulia - racconta il direttore del museo Valentino Nizzo - Affreschi che non sono mai stati oggetto di uno studio approfondito, e che invece svelano dettagli inaspettati sul piano della topografia dei singoli colli e dei monumenti.

Un affresco complesso, oltre che straordinariamente bello, che dopo una prima analisi della storica dellarte Alberta Campitelli, diventa protagonista di una nuova indagine da parte del noto archeologo Filippo Coarelli che lo ha scelto, insieme allarcheologa Maria Paola Guidobaldi, come tema inedito delle sue nuove lezioni dal titolo I colli di Roma nel Rinascimento al Museo Etrusco con un calendario di otto incontri fino a giugno rivolti al grande pubblico.

Qual è l ottavo colle, allora? È il complesso di Villa Giulia che nel 500 appare davvero come unaltura monumentale, tale da competere con gli altri sette colli - dice Nizzo - Giulio III aveva plasmato le sue proprietà per elevarsi ad un livello di novello imperatore perchè intendeva attribuire a se stesso una collocazione di rilievo nella topografia romana. Nulla avviene per caso. Tantè che il suo nome è allusivo alla dinastia Giulio Claudio. Per Filippo Coarelli, daltronde, L ottavo colle di Roma si inserisce in una visione ancora neo-pagano del Rinascimento che precede il Concilio di Trento. Con la riforma protestante queste immagini diventano impossibili e inattuali.

E il resto della mappa segreta? LEsquilino appare come il colle più importante perché messo proprio di fronte a Villa Giulia - analizza Coarelli - e qui compare in una ricca residenza il gruppo scultoreo del Laocoonte ritrovato nel 1506, un evento di freschissima attualità. Insomma, questa mappa è una visione erudita ma soprattutto attuale che sembra rinnovare in un gioco politico i fasti della Roma antica. I colli appaiono riprodotti come spunti impressionistici nellattualità delle scoperte che venivano alla luce, precisa la Guidobaldi.

Qualche esempio? La veduta del Celio evidenzia a volo duccello Santo Stefano Rotondo, un perfetto Colosseo, ma soprattutto, sullo sfondo, il Septizodio, ossia il monumentale ninfeo voluto nel 203 da Settimio Severo ai piedi del Palatino, monumento distrutto per riciclare i marmi.

Il Campidoglio? Ha già la conformazione disegnata da Michelangelo, ma spicca soprattutto la testa enorme dellacrolito di Costantino appena ritrovato, dice la Guidobaldi. Sfilano il Quirinale e il Viminale, ma più singolare ancora è lAventino che svela la grotta leggendaria del gigante Caco, una topografia che fa riferimento al mito: fu il gigante a rubare a Ercole i buoi di Gerione, riflette larcheologa. Fino al Palatino, rappresentato con i resti del palazzo imperiale, le colonne del tempio dei Castori, e soprattutto il lupercale, la grotta con i gemelli allattati dalla lupa.



news

18-06-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 18 giugno 2018

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

Archivio news