LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Grandi navi, lalgoritmo veneziano lascerà nei canali della Laguna 96 giganti del mare su 100
Chiara Daina
https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/lalgoritmo-veneziano-lascera-nei-canali-96-grandi-

Dossier:
Il caso - La mitigazione prevede il 3,7% di passaggi in meno questanno, il 10% nel 2019


Vedremo passare un po di grandi navi in meno nella laguna di Venezia ma lincubo resterà per chissà quanto tempo ancora. Unordinanza della Capitaneria di Porto della Serenissima, che entrerà in vigore il 1 luglio 2018, limita il passaggio dei giganti da crociera nel canale della Giudecca e nel bacino di San Marco con un algoritmo che tiene conto soprattutto dellinquinamento dellaria, delle acque e del paesaggio, abbandonando il limite unico della stazza che le compagnie di crociera hanno fissato a 96mila tonnellate.

Secondo gli studi della Capitaneria, le dimensioni delle navi centrano fino a un certo punto: considerando i quasi due milioni di turisti in arrivo in laguna, la riduzione della capacità di trasporto delle navi si legge nellordinanza comporterebbe semplicemente un aumento del numero dei passaggi necessari al loro trasporto, e quindi un aumento dei consumi energetici e un maggior impatto visivo. In pratica, le navi superiori alle 40 mila tonnellate per avere unidea, basta pensare ai panfili privati più grandi passeranno solo se rispetteranno dei parametri di sostenibilità ambientale. E così il numero di quei condomini galleggianti di fronte al centro storico di Venezia inizierà finalmente a ridursi, anche se piano piano. Per la prossima stagione crocieristica (da luglio a settembre 2018) è previsto un calo del 3,7 per cento dei passaggi dei bestioni. Dal 2019 i limiti verranno ulteriormente ristretti e si prevede la scomparsa di quattro grandi navi alla settimana di oltre 80 mila tonnellate (oggi sono dieci), cioè quelle di almeno dieci piani, che vuol dire 128 passaggi in meno in tutta la stagione rispetto agli attuali 1280 (cioè il dieci per cento in meno del traffico delle imbarcazioni superiori alle 40 mila tonnellate; e il 40 per cento in meno se riferito soltanto ai giganti da dieci piani in su).

Si trascura il problema più grave, quello dellerosione dei fondali della laguna e della dispersione dei suoi sedimenti causati dal movimento delle grandi navi, lento o veloce che sia commenta Tommaso Cacciari del comitato No grandi navi . Lordinanza premia le navi più green anche se di dimensioni mostruose. Nessuna grande nave dovrebbe più entrare in laguna.

Nel 2013 la Capitaneria di porto provò a mettere uno stop a tutte le navi giganti (una cinquantina alla settimana tra giugno e settembre) ma due anni più tardi il Tar del Veneto bocciò il provvedimento. E allora ci si accontenta. In autunno verrà definita unaltra stretta per il 2020, in attesa di una rotta alternativa per le navi dalle 40 mila tonnellate in su come stabilito dal decreto Clini-Passera.

Nel 2012, quando la carcassa della Costa Concordia era ancora sugli scogli davanti allisola del Giglio, lallora ministro dei Trasporti, Corrado Passera e quello dellAmbiente, Corrado Clini, vietarono il transito delle navi di trasporto di merci e passeggeri di quella stazza nel canale della Giudecca e di San Marco. Ma per applicare il divieto bisogna trovare un approdo alternativo di cui al momento non cè neanche lombra. Lo scorso novembre il Comitatone interministeriale per Venezia ha deciso che le grandi navi dovranno entrare dalla bocca di porto di Malamocco (dove oggi transitano i container), non più da quella di Lido, e si dovranno fermare a Marghera. LAutorità portuale di Venezia, che dovrà sviluppare il progetto del nuovo scalo, non ha ancora una tabella di marcia. Il presidente Pino Musolino ci fa sapere che aspettava questa ordinanza prima di procedere e che forse nel 2022 qualcosa sarà pronto.



news

17-10-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 17 OTTOBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news