LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ben venga la Zes della cultura, aiuterà i progetti nati dal basso
Mirella Armiero
Corriere del Mezzogiorno - Campania 25/4/2018

Napoli. Zes della cultura? Paolo Giulierini ci scommetterebbe volentieri. Sono assai favorevole alla proposta lanciata da Marco dIsanto sul Corriere del Mezzogiorno , commenta linstancabile direttore del Mann, tornando da una riunione romana.

Giulierini, qualche novità dal Mibact per il museo archeologico?

La riunione riguardava la verifica della spesa dei fondi per il braccio nuovo. Ora abbiamo la certezza che apriremo tra dodici mesi.

Ottima notizia. E tornando al tema delle aree defiscalizzate...

Sarebbe un nodo fondamentale in un cantiere come Napoli, dove si sperimentano forme di gestione innovative della cultura, soprattutto dal basso, con associazione come la Paranza e tante altre.

Come potrebbe incidere una Zes su questo tessuto socio-culturale?

Qualsiasi cosa possa sgravare i soggetti dalle incombenze fiscali e dalle difficoltà di gestione non può che portare benefici. Ripeto, Napoli è in una situazione peculiare, di grande fermento, non ce nè di uguali in Italia, conosco bene Roma e Firenze e non cè paragone... Certo, poi bisognerà vedere cosa prevede la riforma del terzo settore e come saranno inquadrate le cooperative e le associazioni.

E cosa può cambiare per voi come museo?

Nella nostra attività istituzionale ben poco, ma potremmo sostenere ancora meglio i progetti che nascono dal basso. E poi potremmo concorrere a creare lavoro. Da noi si accede solo per concorso, ma indirettamente potremmo sostenere percorsi virtuosi di privati che godano dei benefici della defiscalizzazione assumendo giovani.

Eppure cè chi, come Angelo Curti, ha espresso riserve, anche riguardo allattività di un museo che punta molto sugli eventi.

Sì, ho letto quelle dichiarazioni, esprimono la preoccupazione che i musei come il nostro possano snaturare la loro funzione di presentare le collezioni, privilegiando spettacoli e mostre. Però credo che il Mann dimostri che si può lavorare come istituzione culturale e istituzione museale al tempo stesso.

Dunque, nessun pericolo di eccessivo attivismo?

No, magari il pericolo è leccessiva identità dei luoghi, quando li immobilizza. La nostra attività museale non punta certo solo sul cartellone degli eventi. Se il visitatore pensa solo al personaggio di turno allora davvero si tratta di una visione fuorviata. Ma chi è attento vede che il Mann in questi giorni sta esportando allestero ben venti mostre, e intanto ha raddoppiato le sale espositive, tra due mesi aprirà la caffetteria ed è additato come modello in tutta Italia, per esempio due giorni fa allUniversità di Padova si è parlato dal caso Mann. Certo, ci sono pure alcuni intellettuali che vedono tutto questo come un affrancamento dai doveri del passato. In realtà ci siamo fatti conoscere, ma puntiamo a far diventare quello con il museo uno scambio quotidiano, abitudinario, solo a quel punto potremmo smettere con gli eventi a raffica. Proprio per questo abbiamo in serbo una grossa novità.

Quale?

Labbonamento, a un prezzo irrisorio.

Tornando ancora al tema della defiscalizzazione. Cè da constatare la scarsa riuscita dellArt Bonus, perfino al San Carlo. Gli imprenditori napoletani non investono sullarte?

Sì, effettivamente anche la nostra esperienza dellArt Bonus è scadente, abbiamo raccolto poche migliaia di euro. A Napoli non ci sono cordate di imprenditori disposti a investire sulla cultura, come invece accade a Torino o a Milano. Ora però abbiamo avviato una collaborazione con lOrdine dei commercialisti per aprire uno sportello che aiuti le aziende locali a capire quali investimenti potrebbero attuare. Ma la verità è che bisogna guardare oltre.

Oltre Napoli?

Certo. Il brand Napoli ha un valore internazionale. Dunque bisogna cercare investimenti in Italia e anche allestero. Del resto Parmacotto sostiene le Catacombe di San Gennaro e non è unazienda napoletana. Chissà quante altre potrebbero seguire lesempio.

Intanto, i visitatori del Mann potranno godersi la settimana prossima (venerdì 4) la sfilata dei personaggi di Star Wars e la grande mostra dedicata alla saga di Lucas, con Jedi e cavalieri in mezzo agli eroi dellantichità. Il giorno prima dellinaugurazione Giulierini sarà a San Pietroburgo per la mostra sui Longobardi e per firmare laccordo per lesposizione dedicata a Canova, in programma a marzo del 2019.



news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news